Hai cercato

Pittore

Adriano Cecchi


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Adriano Cecchi

( Prato (Firenze) 1850 - Firenze 1936 )

Pittore

    Adriano Cecchi

    Imparò dal padre ed esercitò con esso l’arte dell’intaglio, ma appassionatissimo per la pittura, studiò all’Accademia di Belle Arti di Firenze, e in seguito, abbandonando definitivamente l’intaglio, aprì studio di pittura.

    I suoi primi lavori gli diedero da vivere. Nel 1879, s’impegnò con uno speculatore inglese come ritrattista, ma desideroso di ritornare in patria, dopo 22 mesi di soggiorno in Inghilterra, tornò a Firenze. Per assicurarsi un guadagno positivo concorse ad un posto d’insegnante alla Scuola d’Arti decorative, dove egli era stato alunno e vinse il concorso.

    Ma, dopo un anno, avendo già cominciato a fare dei quadretti che vendeva con esito assai felice, lasciò l’insegnamento per darsi all’arte, e più specialmente i suoi graziosi e simpatici quadri di genere che tratta con grazia, e che vende a negozianti di Londra, Nuova-York e Monaco.

    Non prese egli stesso mai parte ad Esposizioni; però alcuni suoi lavori vi hanno figurato, tra i quali, ultimamente a Monaco, un quadretto di sei figure dal titolo: “L’amante sorpreso” (costumi Goldoniani) che venne ben giudicato dagli intelligenti. I quadri del Cecchi, quasi tutti di fattura elegante, hanno uno impronta tutta loro propria.

    Egli è riuscito in modo inarrivabile a rendere vere quelle graziose scene goldoniane, che riproduce nei suoi quadri come: “Musica di altri tempi”, “Poeta e commediografo”; “Gelosie”; “La stonatura”; “Il nonno si diverte”; “Benvenuti!!” ecc.

    Imitatore perfetto di ogni stoffa, di ogni bronzo, di ogni doratura, emerse particolarmente ne’ seguenti lavori: “La Gatta di Masino” (costumi del seicento); “La nuova canzone”; “Rimembranze”; ed altri.

    A così rara abilità, il Cecchi unisce una modestia non comune ed una vera e sincera ammirazione per tutto ciò che è bello e gentile. Chiuso nel suo studio, lavora indefessamente intorno ai suoi bei quadretti, o a qualche stupenda pergamena, che egli sa miniare con rara maestria.

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.