Hai cercato

Pittore

Alessandro Battaglia


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Alessandro Battaglia

( Roma 1870 - 1940 )

Pittore

    Alessandro Battaglia

    Nasce a Roma nel 1870 da una famiglia di artisti: la madre Clelia, lo zio Roberto e il nonno Augusto Bompiani sono coloro che lo avviano per primi allo studio della pittura. Dopo questa prima fase, completa la sua formazione studiando al seguito di Ludovico Seitz e Cesare Maccari.

    Si avvicina molto al verismo di stampo michettiano e sin da subito vengono riconosciute le sue doti cromatiche, tanto che esordisce giovanissimo, a soli tredici anni. Infatti, alla Mostra degli Amatori e Cultori di Belle Arti del 1883 presenta un Ritratto della sorella, inaugurando una fiorente stagione espositiva presso la Società, che durerà fino al 1928.

    All’Esposizione di Venezia del 1887 presenta Egiziana con bambino, mentre a quella di Palermo del 1892 Spigolatrici. Quadri di genere e scene ispirate alla realtà compaiono fino alla fine dell’Ottocento, quando l’artista compie anche qualche incursione nella tecnica divisionista.

    All’Esposizione Nazionale di Belle Arti di Roma del 1893 presenta FedeMartaSugli AppenniniLe ultime spighe, dimostrando di aver appreso in pieno la visione naturalistica dell’Ottocento, ben visibile nel dipinto Esami finali esposto a Torino nel 1898 insieme a Pomeriggio d’autunno. Superata la predilezione per le scene di genere, si dedica soprattutto al paesaggio, in corrispondenza con la sua adesione alla Società degli Acquarellisti nel 1900.

    La campagna romana, con tutte le sue suggestioni simboliste e naturaliste insieme, diviene uno dei soggetti più presenti nella sua produzione che va dall’inizio del Novecento in poi. Alla Biennale di Venezia del 1901 presenta il meraviglioso Mattino di primavera, ispirato al Sogno di un mattino di primavera di D’Annunzio.

    Alla Biennale del 1903 invia Eleusine di Agra, mentre all’Esposizione di Napoli del 1904 Fiori del dolore Frutti immaturi. È nello stesso anno che è tra i fondatori del gruppo dei “XXV della Campagna Romana”, in cui esprime tutta la sua adesione agli stilemi paesaggistici e simbolici che caratterizzano anche In Arte Libertas con cui espone tra il 1901 e il 1902.

    Alla Biennale del 1905 presenta Vita primitiva, a quella del 1909 Il sospiro dell’anima, nello stesso anno in cui partecipa all’Esposizione di Rimini. Vi espone ben sette opere, tra cui LuisellaBreve riposoVilla BorgheseSole morente e Vecchio campanile. Alla Prima mostra della Secessione romana del 1913 presenta Lisetta e Fienile di Poggetello e poco dopo diviene membro dell’Accademia di San Luca.

    Sono gli anni in cui fa la spola tra Roma e Anticoli Corrado, dove può dedicarsi completamente allo studio della campagna romana. Idoli e Luna di miele compaiono alla Biennale veneziana del 1920. Non partecipa alla Quadriennale romana, ma gli viene dedicata una sala alla Mostra Regionale del Sindacato Fascista laziale, in cui espone quindici opere tra cui NostalgiaVia Maioli – Anticoli CorradoCasa paesanaSolitudineUlivi al SoleRito di secoli e La porta del molino.

    Una raccolta di più di quaranta sue opere verrà presentata alla mostra del Sindacato del 1942, dopo la sua morte, avvenuta nel 1940. Tra le opere esposte vi sono Strada romanaCase di CarsoliAnienePiazza delle ville (Anticoli Corrado)Trebbiatura ai colliOlivetoPaese al tramontoTempio di Vesta Dopo la pioggia.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Alessandro Battaglia


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.