Hai cercato

Pittore

Andrea Casali


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Andrea Casali

( Roma 1705 - 1784 )

Pittore

    Andrea Casali

    Figura poliedrica che accostò l’attività di mercante e collezionista a quella di pittore, in Inghilterra e in Italia. Iniziò l’apprendistato presso il Conca per poi proseguire sotto la guida del Trevisani. Ebbe particolare successo dopo la vittoria del premio della seconda classe del Concorso Clementino tenutosi nel 1725. Per gli affreschi eseguiti all’interno del Chiostro di San Sisto vecchio, ottenne la Croce di Cavaliere nel 1729.

    In questa occasione affrescò più di 30 lunette raffiguranti la Vita di San Domenico. Al 1729 sono ascrivibili altri dipinti eseguiti per le chiese di Rieti: Santa Giacinta Marescotti e Santa Margherita per Sant’Antonio del Monte; la Madonna del Rosario per San Domenico. Grazie al cardinal Ottoboni ebbe molte commissioni. Realizzò nel 1738 l’Adorazione dell’Agnello nella volta della cappella del Sacramento, presente in San Lorenzo in Damaso e la pala l’Eterno Padre e lo Spirito Santo.

    Eseguì episodi tratti dalla storia romana, Sofonisba si avvelena e la Vestale Tuccia prova la propria innocenza per il Palazzo Reale di Madrid. In queste opere è più concreta l’influenza permeata del Conca e del Trevisani. Nel 1741 è in Inghilterra dopo un breve soggiorno a Parigi. Qui ebbe modo di restare per 25 anni, periodo intervallato da pochi viaggi in Germania, in Olanda e a Roma.

    Il successo britannico arrivò solo dopo il 1750 ed ebbe modo di esporre alla Society of Artists e alla Free Society, aggiudicandosi ben 4 premi. In Inghilterra eseguì oltre alla pittura religiosa e decorativa anche il ritratto, tra gli esempi tratti da questo ultimo genere si ricordano: Angelo Maria MonticelliSir Charles FrederickLady Ann Howard e William Becford fanciullo.

    Esegui una Pietà nel 1747 per la cappella dell’ambasciatore di Baviera e nel 1750 realizzò l’Adorazione dei Magi per il Foundling Hospital. Per quanto riguarda la pittura decorativa, le testimonianze dell’epoca esaltano le grandi tele ritraenti la storia antica, presenti nella casa di Lord Castelmain a Wanstead (Essex).

    Nel 1753 gli fu commissionato un importante ciclo pittorico raffigurante Arti Bacco e Arianna; L’ottagono con scene mitologiche nella Asgill House a Richmond è l’opera che viene largamente riconosciuta come la più riuscita.

    Nel 1768 si trasferì a Roma dove non trovò un ambiente favorevole, fu attivo nella chiesa della Trinità degli Spagnoli eseguendo le pitture a fresco delle cappelle laterali e le pale d’altare del lato destro. Il Martirio di Santa Caterina è ascrivibile al 1764 mentre le altre opere a un periodo successivo.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.