Hai cercato

Pittore

Angelo Achini


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Angelo Achini

( Milano 1850 - 1930 )

Pittore

    Angelo Achini

    Angelo Achini tratta il quadro storico con molta larghezza e il paese con grande verità. Nel primo genere sono da ricordarsi il suo “Savonarola arrestato” e “Il colloquio di Clemente VII con Carlo V ai danni di Firenze”; quadri di un valore grandissimo e che ebbero plauso ovunque furono esposti.

    Nel paese si è sempre rivelato buon coloritore e coscienzioso ricercatore del vero. E’ anche valente acquarellista e diè prova di queste sue qualità esponendo in quasi tutte le Mostre nazionali ottime tele ed acquarelli assai pregevoli.

    A Milano, nel 1881, espose: “Una nevicata”, ove l’ambiente era reso assai bene; a Torino, del 1880, il quadro del “Colloquio di Clemente VII e Carlo V”, testè citato; a Milano, del 1883, uno rappresentante un “Battesimo”; un altro “Lo scalo merci”; due ritratti; una “Messalina”, ed un’altra tela: “La ripa di porta Ticinese”, che piacquero assai.

    Testo Dizionario degli artisti De Gubernatis

    Espose poi a Roma nel 1883: “Interno di San Marco”; “Attenzione”; “Circus Romanus”; “Tranquillo Cremona sul suo letto di morte”; “Ottobre” e “Tramonto”, e a Milano, nel 1886, gli acquarelli: “Monaca” e “Marina”, e le tele: “Vedova” e “Lo scarico delle merci a Venezia”; ed in questa ultima città un ritratto ed un altro di pinto dal titolo: “Amor materno”.

    Un altro ritratto fu da lui esposto a Brera l’anno scorso, del quale così scrive un critico nella Cronaca della Esposizione di Belle Arti a Brera del 1891: «Il ritratto di Angelo Achini vuole essere considerato come un tentativo su quella via che a questo genere di pittura si vuole da molti far prendere: fare cioè del ritratto un quadro, svolgendo più ampiamente l’ambiente nel quale la persona si trova.

    Lo Achini ha dipinto un signore in pelliccia e cappello a tuba, in istrada, all’aria aperta, cosicché mentre ha piena evidenza il carattere della fisonomia, si può riscontrare altresì il pezzo di naviglio milanese, lungo il quale esso sta passeggiando e in fondo, illuminato dal sole cadente, il castello.

    Se anche qualcuno voglia trovare la tecnica non rispondente all’assunto specialmente dal lato della luminosità, il ritratto è pure, come tendenza, tra i notevoli».

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Angelo Achini


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.