Hai cercato

Pittore

Angelo Landi da Salò


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Angelo Landi da Salò

( Salo' 1879 - 1944 )

Pittore

    Angelo Landi da Salò

    Angelo Landi nasce a Salò il 17 giugno 1879 e qui muore il 15 dicembre 1944. Discendente di una nobile famiglia di origini venete, in contrasto con il padre, che vorrebbe avviarlo alla carriera diplomatica, a 17 anni si rifugia a Milano dove frequenta i corsi serali dell’Accademia di Belle Arti di Brera tenuti da Filippo Carcano e Cesare Tallone.

    Per mantenersi esegue piccole decorazioni. Poco dopo interrompe gli studi per dedicarsi completamente alla pittura. Nel 1901 è a Venezia. Nel 1903 ottiene le prime commissioni per degli affreschi. Nel 1908 re Vittorio Emanuele III acquista un suo quadro all’Esposizione di Brera e viene nominato accademico di Brera. Durante la Prima Guerra mondiale viene richiamato alle armi.

    Di questi anni è la sua attività di pittore di guerra, dove in una serie di dipinti a olio e di disegni, di cui rimane solo una piccola parte, ne rappresenta gli aspetti più drammatici. Dopo la guerra, in cerca di nuove ispirazioni, viaggia in America Latina, fermandosi a Buenos Aires, e in Africa, per stabilirsi poi a Roma. Nel 1923 lavora per Gabriele d’Annunzio al Vittoriale.

    L’anno successivo espone alla Biennale di Venezia. Nel 1936 si trasferisce a Parigi. Nel 1940 si aggiudica il concorso per la decorazione ad affresco della cupola del Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei. Torna a Salò nel 1943 e muore improvvisamente l’anno successivo a 65 anni.

    E’ un pittore che muove i primi passi a Milano nell’atmosfera della Scapigliatura lombarda. Interessato ai ritratti, dipinge a tocchi morbidi ricercando effetti atmosferici. Il passaggio a Venezia lo aiuta a trovare una pennellata più decisa e personale.

    Con la diffusione del Liberty il segno grafico diventa più marcato. A partire dagli anni ’10, il paesaggio acquista importanza sempre maggiore fino a diventare soggetto autonomo. Con la maturità la pennellata si fa corposa e netta, in particolare nei quadri di guerra, segnati dal respiro narrativo e dall’uso del colore in senso realista. Nell’ultima parte della sua produzione vi è la parentesi del soggiorno parigino dove subisce l’influenza della pittura impressionista.

    Tra i suoi primi ritratti ricordiamo Il violinista, L’affanno, La giovinetta, Il ritratto dell’anatomico. Del 1903 è l’affresco Un angelo pregante nella chiesa di Padenghe. A questo seguono quelli per l’Hotel Victoria, l’Hotel Laurin e per il Municipio di Salò.

    Nel 1908 espone a Brera Prime armi che gli vale la nomina ad accademico. Tra le opere dipinte durante l’esperienza al fronte ricordiamo Marcia in montagna, Trincea nella neve,  Riposo in trincea, Soldati, Vita in trincea, A quota 144, Accampamento.

    Nel 1918 si aggiudica il premio del concorso per il quadro di guerra con La battaglia di Sernaglia. Del 1924 sono le lunette del Vittoriale di San Francesco e Santa Chiara. Nell’Hotel Savoy di Gardone  dipinge nel 1925 il soffitto del salone delle feste. Dal 1940 lavora alla cupola del Santuario di Pompei, dipingendo 327 figure.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Angelo Landi da Salò


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.