Hai cercato

Pittore

Aurelio Tiratelli


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Aurelio Tiratelli

( Roma 1842 - 1900 )

Pittore

    Aurelio Tiratelli

    Aurelio Tiratelli fece gli studi artistici nella Accademia di Belle Arti denominata di San Luca, dove ebbe per maestri il Minardi, il Capalti e l’illustre Podesti per il disegno e la pittura, mentre per la scultura il Tadolini e il celebre Tenerani. Scultore nei primi anni della sua carriera artistica, incoraggiato dai più, si consacrò col più fervido slancio alla pittura, ed in breve dalla sua mano uscirono creazioni, che fecero sempre più onorato il suo nome.

    Infatti, nelle sue opere si ammira la più perfetta naturalezza sia per la varietà dei soggetti, sia per la potenza e la vivezza del colorito. I principali suoi lavori, sono i seguenti: “Una marca di bovi ad Ostia”, acquistato dal defunto Re Vittorio Emanuele; “Un disastro ferroviario”, acquistato dal Ministero della Pubblica Istruzione, del quale ne fece una copia pel Re Umberto; “Un carro tratto da bufale nelle paludi Pontine”, esposto alla Mostra di Trieste e acquistato da quel Museo Civico; “Una lavorazione ad olio in Ceccano”, ora di Re Umberto; “Una lotta di tori nella campagna romana”; “Un carro alla Marchegiana”, volgarmente “Mambrucca, trainato da differenti bestie da tiro passante sul far dell’alba per una delle strade di campagna” (dintorni di Roma), entrambi inviati all’Esposizione Universale di Parigi, del 1889.

    Fu poi il Tiratelli autore di due preziosissimi quadri, che vennero acquistati dal Kedivè d’Egitto. Però un artistico suo capolavoro è quello che s’intitola: “Un cavadenti in mezzo ad una fiera nella Valle del Sacco”, in cui vanno varietà di figure, bizzarria di gruppi, molteplicità di animali, splendori di paesaggio.

    Questo quadro che destò tanto entusiasmo nella Mostra, del 1884, fa acquistato da un ricco signore del Chilì; del resto anche nelle Esposizioni tenute in Germania, nel Chilì e nell’Italia il Tiratelli riportò l’onore della medaglia e parole di lode da illustri personaggi.

    Del resto anche in Roma questo illustre artista gode di una popolarità piena e sincera, poiché non si fanno pubblici festeggiamenti senza ch’egli vi prenda parte, e ciò perché tutto riesca degno dell’eterna città.

    Il suo nome è scritto nell’albo delle più insigni Accademie, il Re lo nominò cavaliere ed ufficiale della corona d’Italia, gli asili d’infanzia lo vollero loro ispettore, moltissime società vollero il suo nome scriverlo nel numero dei soci onorari, sentendosi altamente onorate della stima benevola dell’illustre artista.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.