Hai cercato

Pittore

Bartolomeo Ardy


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Bartolomeo Ardy

( Saluzzo (Cuneo) 1821 - Torino 1887 )

Pittore

    Bartolomeo Ardy

    Bartolomeo Ardy nasce a Saluzzo, in Piemonte, nel 1821. Dopo aver partecipato alla Prima guerra di Indipendenza, precisamente alla campagna di Vicenza contro gli austriaci nel 1848, all’inizio degli anni Cinquanta decide di dedicarsi alla pittura.

    La formazione a Ginevra: Calame e Fontanesi

    Compie un viaggio in Svizzera, dove è allievo di Alexandre Calame, pittore romantico che ha accolto nel suo studio ginevrino la grande generazione dei paesaggisti piemontesi della prima metà dell’Ottocento. Da Calame, come tutti gli altri artisti, apprende la trattazione descrittiva e particolareggiata del paesaggio, accompagnata da una visione emozionante e sublime, di chiara impostazione romantica.

    A Ginevra, Bartolomeo Ardy ha modo anche di conoscere Antonio Fontanesi che, molto vicino agli stilemi del naturalismo francese della Scuola di Barbizon, cambia le sorti del paesaggismo piemontese, facendolo virare dalla declinazione romantica a quella più spiccatamente verista, seppur attraversata da note liriche e da intensi effetti di luce e notazioni temporali.

    Il paesaggio: dal romanticismo al naturalismo lirico

    Queste cruciali novità vengono immediatamente intercettate da Ardy che, presente con regolarità alle Promotrici torinesi dal 1851 al 1880, si fa interprete di un paesaggismo lirico dalle forti modulazioni chiaroscurali e dall’intenso effetto scenografico, sicuramente ereditato da Fontanesi.

    I soggetti prediletti del pittore di Saluzzo sono dapprima le vedute della Svizzera, in particolare del lago di Ginevra, poi si trasformano in emozionanti vedute della Valle d’Aosta e del territorio piemontese. Ne sono esempio Ricordo della Valle d’Aosta e Il Lago di Ginevra preso dalla Tour Ronde in Savoia, comparsi alla sua prima Promotrice di Torino del 1851, ma anche Valle d’Aosta (veduta presa nei dintorni di Chatillon) esposta l’anno seguente.

    Verso la metà degli anni Cinquanta il pittore compie un soggiorno a Roma, di cui abbiamo testimonianza nei luminosi e elegiaci paesaggi eseguiti en plein air nella campagna romana: La messe nella campagna romana della Promotrice torinese del 1857, Le paludi di Ostia, Il mattino ad Ariccia, Oliveto con grano presso Albano della Promotrice del 1859.

    Al rientro a Torino, Bartolomeo Ardy, ottenuto il diploma di geometra, affianca l’attività di pittore a quella di costruttore edile, ereditando l’impresa paterna. Contemporaneamente si dedica all’acquaforte, senza interrompere mai la sua attività espositiva a Torino. Tra le numerose opere esposte nel corso degli anni Sessanta e Settanta, si segnalano Un mattino sul Lago Maggiore, La solitudine, La veglia della mietitura, L’inverno in Piemonte.

    Dopo aver seguito, all’Accademia Albertina (dove ricopriva l’incarico di economo), il corso di ceramica di Giuseppe Devers, inizia a realizzare i suoi paesaggi su maiolica. Ne è esempio la decorazione per sala da pranzo su maiolica dal titolo Sotto i castagni, comparsa alla Promotrice torinese del 1874. Attivo fino agli ultimi anni, con una personale all’Esposizione Nazionale di Torino del 1880, muore nel 1887 a sessantasei anni.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    Opere di Bartolomeo Ardy


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example