Hai cercato

Pittore

Carlo Follini


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Carlo Follini

( Domodossola (Novara) 1848 - Genova 1938 )

Pittore

    Carlo Follini

    Carlo Follini, pittore piemontese, ma nato a Domodossola dove suo padre, allora colonnello, comandava la detta piazza. Fu condotto fin da bambino a Torino dove fu poi iniziato allo studio delle Matematiche.

    Ma l’amore per l’arte lo distoglieva dalle formule algebriche, ond’è che, a 24 anni, lasciando la intrapresa carriera, e rimpiangendo amaramente il tempo perduto, si inscrisse nell’Accademia Albertina di Torino.

    Ivi, sotto la direzione dell’illustre professore Fontanesi si dedicò allo studio del paese, che più lo attraeva, e compì il corso dell’Accademia ottenendo la medaglia d’oro.

    Viaggiò molto, per acquistare maggiori cognizioni, e intanto studiava e ritraeva dappertutto ispirazione e soggetto per i suoi quadri.

    A Nizza, nella Esposizione ivi tenuta, riportò una medaglia d’argento col quadro “Campagna Napoletana”; e una medaglia d’oro ebbe a Genova in un concorso artistico in cui fu vincitore.

    Un suo quadro “La Siesta”, trovasi al Museo di Torino; “Sui monti”, altro bel quadro, di grandi dimensioni fu acquistato dal Comitato della Esposizione di Torino; “Guado” fu venduto in Inghilterra; “Canal grande a Venezia”, fu acquistato dal Sindaco di Torino, comm. Voli; “Frasche dorate”, passò nel salotto del Console d’Italia a Pietroburgo.

    Ma l’amore per l’arte lo distoglieva dalle formule algebriche, ond’è che, a 24 anni, lasciando la intrapresa carriera, e rimpiangendo amaramente il tempo perduto, si inscrisse nell’Accademia Albertina di Torino.

    Ivi, sotto la direzione dell’illustre professore Fontanesi si dedicò allo studio del paese, che più lo attraeva, e compì il corso dell’Accademia ottenendo la medaglia d’oro.

    Viaggiò molto, per acquistare maggiori cognizioni, e intanto studiava e ritraeva dappertutto ispirazione e soggetto per i suoi quadri.

    A Nizza, nella Esposizione ivi tenuta, riportò una medaglia d’argento col quadro “Campagna Napoletana”; e una medaglia d’oro ebbe a Genova in un concorso artistico in cui fu vincitore.

    Un suo quadro “La Siesta”, trovasi al Museo di Torino; “Sui monti”, altro bel quadro, di grandi dimensioni fu acquistato dal Comitato della Esposizione di Torino; “Guado” fu venduto in Inghilterra; “Canal grande a Venezia”, fu acquistato dal Sindaco di Torino, comm. Voli; “Frasche dorate”, passò nel salotto del Console d’Italia a Pietroburgo.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Carlo Follini


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.