Hai cercato

Pittore

Davide Calandra


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Davide Calandra

( Torino 1856 - 1915 )

Pittore

    Davide Calandra

    Ingegno acuto e profondo, modellatore espertissimo, gentile e corretto, egli sa dare vita e movimento alle sue figure, sempre apprezzate dal pubblico intelligente ovunque furono esposte.

    “Le veglie di Penelope” esposte a Torino nel 1880, è lavoro di grande merito, e che procurò all’artista molte commissioni e gli diè maggior fama.

    Alla susseguente Esposizione Nazionale tenuta pure in quella città nel 1884, espose tre altri suoi lavori: “Giuda”; “Tigre reale” e “Fior di Chiostro” coi quali, per la evidenza infinita che pose in ogni parte di tali soggetti, per la disinvoltura, la giusta proporzione dell’insieme, e l’eleganza della posa, si accrebbe fama ed onore.

    Il Calandra ha eseguito molti busti e bassorilievi, nonchè ritratti di illustri personaggi e di privati.

    Una delle migliori sue opere però è quella intitolata “1809” esposto alla Mostra di Milano del 1886, della quale così parla Lorenzo Benassiani nella sua rassegna critica di quella Esposizione:

    «Il “1809” del Calandra è una delle gentili cose dell’Esposizione.

    Statuetta in bronzo raffigurante una giovane donna nel seducente costume del Primo Impero; lunga veste scollata, braccio nudo, cappello a larghe tese.

    Sotto le pieghe della veste le linee del corpo, che ha una tal quale maestosità congiunta a molta grazia di forme, si disegnano assai bene.

    La scollatura della veste lascia in parte vedere, in parte indovinare un seno opulento.

    Il braccio sinistro pende lungo il fianco e regge il cappello, l’altro alzato, è coperto da un alto guanto alla moda del tempo, oggi resuscitata».

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.