Hai cercato

Pittore

Enrico Cavalli


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Enrico Cavalli

( Santa Maria Maggiore (Novara) 1849 - 1919 )

Pittore

    Enrico Cavalli

    Enrico Cavalli nasce a Santa Maria Maggiore, in Valle Vigezzo, nel 1849. Figlio del pittore Carlo Giuseppe, nel 1854, lo segue in Francia, per ampliare la sua formazione. Dopo i primi tre anni passati a Grenoble, si trasferisce a Lione per frequentare l’Accademia, dove è allievo del pittore romantico Joseph Guichard.

    Tra la Valle Vigezzo e la Francia

    Soggiorna ripetutamente anche tra Parigi e Marsiglia, città fondamentale per il perfezionamento di Enrico cavalli, poiché vi conosce Adolphe Monticelli, figura preziosa per un nuovo approccio alla luce e al colore. Non ci è pervenuto molto della produzione francese di Enrico Cavalli, ma è stata accertata la sua partecipazione al Salon di Parigi del 1881.

    All’inizio degli anni Ottanta, padre e figlio rientrano a Santa Maria Maggiore, perché Carlo Giuseppe viene nominato insegnante di pittura presso la locale Scuola d’arte Rossetti Valentini. Nel 1884, Enrico espone la sua prima opera in Italia, precisamente alla Mostra di Torino. Vi presenta Il naturalista, ma nel frattempo esegue un cospicuo numero di paesaggi, caratterizzati da scioltezza cromatica e intensa luminosità, come si nota in Novara, Impressione di Valle Vigezzo e alcune figure come La fanciulla dormiente, che mostra esplicitamente il suo debito con il maestro francese Guichard, ma anche con le suggestioni cromatiche del Cinquecento veneto, che si confondono anche con accenti di natura scapigliata.

    Assistente di suo padre nella cattedra di pittura, ha tra i suoi allievi anche i futuri pittori divisionisti Carlo Fornara e Giovanni Battista Ciolina, entrambi nativi della Valle Vigezzo. Dopo la morte di Carlo Giuseppe nel 1894, Enrico Cavalli spera di ottenere il suo posto nella scuola d’arte, ma la nomina non arriva.

    Ritratti e paesaggi: gli ultimi anni

    Torna perciò in Francia, soggiornando tra Tolosa e Aix-en-Provence, patria di Cézanne. Da questo momento in poi, vive un’esistenza tormentata e precaria, che lo vede lavorare come insegnante privato di pittura, ma anche come ritrattista, paesaggista e restauratore. Finalmente, nel 1917, ottiene la cattedra nella Scuola Rossetti Valentini, grazie all’intercessione di alcuni suoi collezionisti, personaggi in vista nell’amministrazione del piccolo centro di Santa Maria Maggiore. Vi lavorerà, purtroppo, soltanto fino al 1919, anno della sua morte a settant’anni.

    Sono molto poche le partecipazioni ad esposizioni nazionali. L’artista, infatti, ha lavorato soprattutto su commissione privata e diverse sue opere sono oggi conservate nella Galleria d’Arte Moderna di Novara: La lettura, Madonna col Bambino, Il monte e Pomeriggio, mentre altre sono visibili ancora presso la Scuola Rossetti Valentini. Pur non avendo molte testimonianze della sua pittura, Enrico Cavalli è stato un ponte fondamentale tra impressionismo e divisionismo, tra naturalismo italiano e suggestioni d’oltralpe, diffuse nella Valle Vigezzo, ribattezzata “Valle dei pittori”.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    Opere di Enrico Cavalli


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.