Hai cercato

Pittore

Enrico Salfi


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Enrico Salfi

( Cosenza 1857 - 1935 )

Pittore

    Enrico Salfi

    Pittore calabrese, nato a Cosenza nel dicembre del 1858.

    Ha compiti i suoi studi nel R. Istituto di Belle Arti di Napoli e tratta specialmente soggetti di costume pompeiano e biblico.

    Alla Promotrice di Napoli espose “Al passeggio”, scena pompeiana assai bella; a Roma, nel 1883, altre due scene pompeiane dal titolo: “Venditore d’anfore” e “…licet”, quest’ultimo acquistato dal Consiglio Provinciale di Napoli .

    A Torino espose un quadro intitolato: “Le Maghe” e alla Promòtrice di Napoli, “Il Golgota”, scena biblica di cui parlarono molto favorevolmente i critici.

    A Roma, nel 1887, aveva un altro bel quadro rappresentante “Nozze pompeiane”, di cui era lodatissima l’intonazione, la verità dell’insieme e la corretta esecuzione.

    Due altri pregevoli lavori sono una “Madonna” e una “Testa di Gesù”, la quale per i pochi mezzi con cui è dipinta, e pel profondo sentimento, desta viva ammirazione in chi la guarda.

    E a proposito di pittura sacra, incontrò; molto un dipinto, eseguito per una chiesa di Basilicata, rappresentante “San Francesco di Paola in estasi”.

    Anche nel ritratto ad olio il Salfi si mostra valente, non solo per ciò che riguarda la parte tecnica, quanto per la perfetta rassomiglianza, giudicando da quelli finora da lui fatti sono molto accetti alcuni effetti di luce che egli manda spesso alla Esposizione permanente dell’Isola di Capri, iniziata e tenuta colà dal sig. Morgano.

    Uno di essi fu immediatamente venduto ad una signora russa, ed un altro, poco dopo.

    In ultimo, per fare un abbozzo completo di questo artista, diciamo che egli coltiva anche la poesia; e un suo volumetto “Lirica Pompeiana” attesta la sua non comune perizia nel poetare, come gentilmente, con privato biglietto, a lui scrisse l’illustre Rapisardi, e come fu giudicato dal pregevole periodico ‘Lettere ed Arte’, diretto dal chiarissimo Panzacchi, con la seguente nota:

    «In una breve prefazione l’Autore ci fa sapere ch’egli non è poeta di professione: esso è un pittore che ama molto le cose antiche e cerca pei soggetti dei suoi quadri i fondi greci e romani, in quella purità eroica che ora ne mostrano le rovine di Roma e di Pompei.

    E il volumetto conferma la verità di questa confessione: del mondo antico, alla ricerca del quale l’Autore muove con molto amore d’arte, vi sono nelle liriche di argomento pompeiano molte e felicissime impressioni…. ecc. ».

    Ne fece rassegna anche il ‘Capitan Fracassa’, nonchè alcuni altri periodici di provincia.

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.