Hai cercato

Pittore

Ercole Gigante


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Ercole Gigante

( Napoli 1815 - 1860 )

Pittore

    Ercole Gigante

    Ercole Gigante nasce a Napoli nel 1815. Ricevuti i primi insegnamenti dal fratello maggiore Giacinto, si avvia ben presto alla carriera di pittore paesaggista, troppo spesso dimenticato proprio perché oscurato dalla figura del fratello. Ciononostante, il corpus di opere di Ercole risulta per nulla uguale a quello di Giacinto, perché caratterizzato da una forte impronta personale, lontanissima dall’intento imitativo.

    Molto amico di Achille Vianelli, altro esponente della Scuola di Posillipo, viaggia insieme a lui per visitare in lungo e in largo il Regno delle Due Sicilie. In questi primi anni formativi, si fa subito interprete di una pittura dal cromatismo equilibrato ed intensamente lirico, ispirata dalle vedute partenopee e non solo.

    I viaggi con Vianelli in Irpinia, in Lucania e in Puglia fanno sì che siano molto frequenti paesaggi ispirati a questi luoghi, caratterizzati da una luminosità diffusa e brillante. Impressioni raccolte anche tramite disegni a seppia, vengono poi tradotte in oli o acquarelli dalla pennellata libera e ariosa.

    Sempre insieme a Vianelli, compie un viaggio in Francia negli anni Quaranta, documentato da diversi disegni di Vianelli stesso. La produzione di Ercole Gigante, purtroppo, non è così cospicua, vista la morte improvvisa e precoce dell’artista nel 1860 a soli quarantacinque anni.

    In ogni caso, il suo stile è sicuramente ascrivibile agli stilemi della Scuola di Posillipo, senza spaziare in personali e soggettive visioni come il fratello, aperto a nuovi sperimentalismi, ma attenendosi sempre alle regole del vedutismo classico, sempre però caratterizzato da libertà narrativa, per nulla banale e fedele al naturalismo.

    In collezioni private si conservano anche alcune scene d’interno come Refettorio e  Matrimonio principesco in una chiesa di Napoli, mentre nelle collezioni pubbliche napoletane troviamo La valle dei mulini ad AmalfiPorta CapuanaEruzione del Vesuvio e numerosi disegni.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.