Hai cercato

Pittore

Felice Barucco


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Felice Barucco

( Torino 1830 - Valperga (Torino) 1906 )

Pittore

    Felice Barucco

    Felice Barucco nasce a Torino nel 1830. Si forma presso l’Accademia Albertina, dove conosce pittori e decoratori tra cui Tommaso Lorenzone e Giovanni Arnaud. Inizialmente, mostra una spiccata propensione verso il quadro di storia, ma non trascura nemmeno il paesaggio, trattato con una impostazione tradizionale, ma attraversato da accenti poetici e soprattutto dai primi accenni veristi.

    Esordisce alla Promotrice torinese del 1847 con alcuni paesaggi come Scena campestre sul Bresciano, Case di pescatori presso il lago di Ginevra, Veduta di Superga dalle rive della Dora ed Effetto di luna e con il soggetto di storia medievale e veneziana Il capo del consiglio dei Dieci che legge la sentenza di morte a Marino Faliero.

    I soggetti storici e letterari

    Negli anni Cinquanta, Felice Barucco si trasferisce a Roma per completare la sua formazione. In questi anni perfeziona la componente disegnativa e compositiva e, soprattutto, decide di specializzarsi nella pittura di storia e nei soggetti letterari, per la maggior parte danteschi, come dimostra Dante e Virgilio nell’Inferno incontrano Filippo Argenti, opera presentata a Torino nel 1852, insieme ad alcuni Ritratti (genere in cui è altrettanto versato) e all’Episodio del 26 aprile 1852.

    Il primo verro successo arriva due anni dopo, quando presenta alla Promotrice di Torino la Pia de’ Tolomei acquistata dal re Vittorio Emanuele II, che nel 1855 si aggiudica anche l’iconico e rappresentativo dipinto Dante scrive la Divina Commedia. Continua ad esporre non solo alle Promotrici di Torino, ma anche a quelle di Genova e di Firenze. Nel 1861, infatti, vi presenta Aspettare e non venire e La finta modestia, mentre nel frattempo comincia a praticare con maggiore assiduità il genere del ritratto: riceve numerosi incarichi anche dalla corte, per cui esegue il Ritratto di Vittorio Emanuele II.

    Ritratti e soggetti di genere

    Ritratto di donna e Ritratto di ragazza compaiono alla Promotrice torinese del 1863, dove propone anche un leggero dipinto di genere ispirato alla quotidianità della campagna piemontese: I ritorno dalla vendemmia (costume canavese), in cui dimostra di aver in parte assorbito le istanze veriste della Scuola di Rivara, pur mantenendo senz’altro attivi gli stilemi legati al paesaggio romantico.

    Quest’ultimo soggetto viene particolarmente apprezzato dal mercato europeo, come Felice Barucco può constatare personalmente grazie ad un soggiorno di tre anni compiuto a Londra tra il 1863 e il 1866. In questa occasione, quindi, si concentra sui soggetti di genere tratti dalla campagna locale, come dimostrano i dipinti esposti a Torino nel 1865 La spigolatrice (costume inglese) e Non ti scordar di me (costume inglese).

    Rientrato a Torino, il pittore continua ad esporre regolarmente fino al 1899, spaziando dal ritratto, alla pittura di genere, ai soggetti storici e sacri. Ne sono esempio le opere presentate all’Esposizione Nazionale di Torino del 1880 Costume del secolo XIV, Contadina nei dintorni di Lanzo e Un figlio di Noè. Il ritorno delle spigolatrici – Lingotto, è l’ultimo dipinto che Felice Barucco espone alla Promotrice del 1899. Muore a Torino nel 1906, a settantasei anni.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    Opere di Felice Barucco


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example