Hai cercato

Pittore

Filippo Reggiani


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Filippo Reggiani

( Modena 1838 - Villanova di Là 1905 )

Pittore

    Filippo Reggiani

    Filippo Reggiani nasce a Modena nel 1838. A sedici anni, entra nell’Accademia Estense, dove studia paesaggio al seguito di Giovanni Susani. Quest’ultimo, ancora particolarmente legato agli stilemi romantici, adotta un metodo didattico basato essenzialmente sulla copia da altri dipinti e incisioni, anche se si apre frequentemente alla pittura dal vero, portando i suoi studenti a dipingere nella natura, nella campagna di Vignola.

    Terminati gli studi accademici, Filippo Reggiani diventa presto un apprezzato paesaggista in area emiliana. Espone con regolarità alle Triennali modenesi, ma di carattere solitario e umile, pur avendone le potenzialità, non tenta la strada delle altre esposizioni nazionali né di quelle internazionali. Piuttosto, si ritira nel paese di Villanova di Là, dove si dedica con passione alla pittura dal vero, ancora fortemente intrisa di note romantiche, come l’uso di un luminismo emozionante e scenico e l’indirizzo contemplativo di molte sue tele, che richiamano alla memoria i lirici paesaggi della Scuola di Barbizon, ma che svelano anche originali contatti con la piemontese Scuola di Rivara.

    Il paesaggio della campagna modenese: tra stilemi romantici e note dal vero

    Ottenuta nel 1877 l’offerta di diventare professore di paesaggio presso l’Accademia Estense, vi deve rinunciare pressoché subito, poiché per una legge del Regno, alcune accademie vengono costrette a limitare la loro area didattica a causa della mancanza di iscrizioni. Così, l’Accademia modenese si trasforma in Regio Istituto di Belle Arti, senza lasciare spazio alla scuola di paesaggio.

    Filippo Reggiani, a questo punto, decide di aprirne una tutta sua, nello studio di via delle Caselline. Qui, accoglie gli studenti, offrendo un insegnamento simile a quello del suo maestro Susani, ma più indirizzato alle sessioni di pittura en plein air. Per tutti gli anni Settanta e Ottanta, continua a dipingere con la sua consueta attenzione ai morbidi ed emozionanti passaggi tonali, senza tralasciare la cura formale e soprattutto la serena e armoniosa dimensione compositiva, in cui i piani paralleli del paesaggio classico si uniscono al cromatismo vivo e alla luce tratta dal vero.

    Molti hanno definito la sua pittura «finestre aperte sui panorami dell’Appennino» come si legge nel Dizionario Comanducci. Tra le opere più significative dell’autore modenese vi sono Una strada in pianura, Campagna modenese, Pace campestre e infine l’interessante ciclo di tele dedicato ai Castelli dell’Appennino Modenese Reggiano, che, tra attente e studiate note atmosferiche, presenta i caratteristici tratti della pittura romantica.

    Nonostante nel suo periodo di massima fioritura l’artista abbia trovato un generoso consenso da parte dei collezionisti emiliani, negli ultimi anni cade in una sorta di dimenticanza forse dovuta alla definitiva affermazione della pittura verista anche nella provincia. Costretto a vendere il suo podere di Villanova di Là, vi muore nel 1905. La sua vasta ed emozionante produzione paesaggistica è stata oggetto di una riscoperta all’inizio degli anni Trenta, quando gli è stata dedicata una retrospettiva a Milano.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example