Hai cercato

Pittore

Giacomo Campi


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Giacomo Campi

( Milano 1846 - 1921 )

Pittore

    Giacomo Campi

    Geniale pittore lombardo, celebre per le sue ombre, nacque nel 1846 in Milano, da genitori cremonesi.

    Fece gli studi elementari a Tremezzina, poi, recatosi con la famiglia a Crema, cominciò a studiare il disegno.

    Nel 1864 passò all’Accademia di Belle Arti di Bergamo, ma lasciò improvvisamente l’arte per correre a raggiungere il Garibaldi, a Como nel 1866, e lo seguì a Brescia ed a Salò, prendendo parte al combattimento di Bezzecca dove una palla gli forò il berretto.

    Terminata la guerra, tornò ai prediletti studi, e studiò fino al 1871 all’Accademia di San Luca a Roma, ove riportò premi ed onori, e imparò, sotto la direzione del pittore Coghetti, a dipingere l’affresco.

    I quadri principali esposti dal Campi sono: “Il giuoco a tarocco”, costumi del primo Impero, scena famigliare assai bene resa; “Ricordo della luna di miele”, quadretto simpatico dove l’ambiente è indovinato e l’effetto di prospettiva riuscito; “Le due veneziane”; “La tentazione”; “Napoleone a Sant’Elena”, lavoro serio e ben pensato in cui più che l’imperatore, il Campi ha ritratto l’uomo; “Grandi manovre”; “Il primo bacio”; e “La resa di Roma” sono tra i quadri più attraenti eseguiti da questo artista.

    Virgilio Colombo, dal quale abbiamo queste notizie scrive di lui:

    «a voler seguire il Campi nelle produzioni del suo ingegno e della sua mano si andrebbe troppo lungi.

    Dalla pittura murale all’acquerello, dall’imitazione degli antichi arazzi alle ceramiche, dalle caricature alle statuette in cera, in terra, in bronzo, arrivando fino ai lavori di carta pesta per scatole da confetti, tutto ei provò; e siccome la salute arridegli invidiabilmente e la felicità gli si diffonde sempre più per la simpatica faccia, così la vostra fantasia non riesce ad immaginarsi quanto gli sarà dato ancora di fare».

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.