Hai cercato

Pittore

Giovanni Battista Quadrone


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Giovanni Battista Quadrone

( Mondovi' 1844 - Torino 1898 )

Pittore

    Giovanni Battista Quadrone

    Giovanni Battista Quadrone nasce a Mondovì, in provincia di Cuneo, il 5 gennaio del 1844, in una famiglia agiata. Nel 1861 si iscrive all’Accademia Albertina di Torino, dove segue i corsi di Enrico Gamba e Gaetano Ferri. Il loro insegnamento gli infonde la predilezione per soggetti storici e letterari, che caratterizzano tutta la sua produzione giovanile. È presente fin dal 1865 alle esposizioni della Promotrice di Belle Arti di Torino. Le vendite sono tuttavia scarse e Quadrone sembra riflettere sulla possibilità di abbandonare la carriera artista.

    Nel 1869, però, la tela intitolata “L’agguato” viene acquistata per la Galleria d’Arte Moderna di Torino, motivando nuovamente il giovane pittore a proseguire nella sua strada. In quello stesso anno, Giovanni Battista Quadrone decide di partire per Parigi, dove ha modo di osservare da vicino la pittura di alcuni dei suoi maestri ideali, in particolare Jean-Léon Gérôme ed Ernest Meissonier. In ogni caso, il soggiorno parigino e l’incontro con una realtà artistica più all’avanguardia, in cui domina la pittura “en plein air” fatta di pennellate veloci e corpose, non sembrano intaccare la sua naturale inclinazione a quella pittura estremamente lenticolare che gli valse l’appellativo di “fiammingo piemontese”.

    Al contrario, l’influenza di Gérôme e Meissonier è ancora ben visibile nel dipinto “Un giullare” (1871, collezione privata), realizzato dopo il soggiorno parigino e venduto al conte Rignon all’esposizione della Promotrice torinese. Questa vendita segna l’inizio di un periodo decisamente fortunato dal punto di vista commerciale per Quadrone, che lo porta a concentrarsi sempre più sulle committenze private e sui contatti con le gallerie, anche straniere, piuttosto che con le istituzioni pubbliche.

    Firma quindi un contratto con il mecenate fiorentino Luigi Pisani, da quel momento unica persona autorizzata a gestire le opere di Quadrone. Negli anni ottanta, per via della sua passione per la caccia, si reca in Sardegna, dove torna con assiduità e realizza una ricca serie di opere che in breve tempo lo rendono a tutti gli effetti il più richiesto specialista in soggetti venatori.

    Nel 1887 è presente all’Esposizione Nazionale Artistica di Venezia con tre opere: “Ritorno”, “Suonatore ambulante” e “Ronzino sardo”. È presente anche alla prima Biennale veneziana (1895), dove espone il dipinto “Il circo”; all’edizione successiva, nel 1897, esporrà l’opera intitolata “Preludio d’una battagliuzza”.

    Ormai pienamente affermato, muore a Torino il 23 novembre del 1898. Nel 1899 l’esposizione annuale della Promotrice di Belle Arti torinese gli dedica un’importante mostra retrospettiva con trecento opere, ideata per celebrare una fortunata carriera interrotta da una scomparsa prematura.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.