Hai cercato

Pittore

Giovanni Bottani


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Giovanni Bottani

( Cremona 1725 - Parma 1804 )

Pittore

    Giovanni Bottani

    Originario di Cremona fu attivo a Roma e a Mantova. In quest’ultima sede ebbe sicuramente maggior risalto rispetto al contesto artistico locale a cui seppe dare una svolta classicista, tratta dalla pittura romana. Ebbe modo di avviare il suo apprendistato a Firenze, sotto la guida del Meucci. Fu per un periodo allievo del Masucci a Roma per intraprendere lo studio dell’antico e dell’arte cinquecentesca e seicentesca.

    A Roma fu nominato ben presto professore all’ Accademia del Nudo in Campidoglio, oltre a essere già cccademico di San Luca. Attribuibile al soggiorno romano sono: la pala d’altare nel 1745 ritraente la Partenza di Santa Paola per la Terra Santa; l’ovale con i Santi Gioacchino Anna e Maria di Sant’Andrea delle Fratte.

    Qui l’artista esemplificò l’ossequio nei confronti della tradizione classicistica reniana e marattesca, enfatizzata dal disegno deciso e dall’uso di colori brillanti. A Pontremoli si ricorda la Madonna con Santi del 1756 e l’Assunta in San Francesco; l’Estasi di San Francesco Saverio a San Niccolò; l’Assunta nella Cattedrale e l’Ascensione in San Giacomo.

    Tra le opere ispirate alla letteratura e alla storia abbiamo: Armida tenta di uccidersi e il pendant Circe e Ulisse. In occasione della decorazione del Palazzo Pamphilj al Corso esegue la tela ritraente Ercole al bivio. Sono pochi gli esempi di cui siamo in possesso per quanto riguarda il ritratto: quelli della casa Ruschi Pavesi a Pontremoli; gli Autoritratti di Brera e Pitti; la Famiglia Valadier del 1768 è conservato presso il Museo di Roma. Risulta dalle fonti che il Bottani fu proficuo nella pittura di paesaggio e in quella di genere, tra questi generi ci sono pervenuti: Merca a Maccarese del 1755; i Paesaggi omerici, dove lo studio immediato dal vero è mitigato da citazioni letterarie e pittoriche.

    Fu direttore dell’Accademia di Belle Arti a Mantova dal 1769, nomina grazie alla quale ebbe modo di inaugurare la tradizione classicheggiante nella pittura locale. San Vincenzo Ferreri in atto di predicare fa parte di un gruppo di pale d’altare attribuibile agli stessi anni come: la Sacra Famiglia con i Santi Zenone e Stefano per Sant’Apollonia a Mantova; Madonna con San Giuseppe e Santa Teresa e angeli ora alla Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma.

    Risulta considerevole, inoltre, la produzione di disegni preparatori alle opere ufficiali, sintomo non solo di una figura artistica rigorosamente legata alle istanze accademiche ma bensì di un pittore attento e riflessivo.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example
    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.