Hai cercato

Pittore

Giuseppe Bezzuoli


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Giuseppe Bezzuoli

( Firenze 1784 - 1855 )

Pittore

    Giuseppe Bezzuoli

    Bezzuoli Giuseppe, nasce a Firenze il 28 novembre 1784 e muore nella città natale il 13 settembre 1855.

    Dal 1786 frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze seguendo i corsi di pittura di Piattoli e Pedroni. Nel 1801 si aggiudica il premio per l’Accademia del Nudo e del Disegno e nel 1803 diventa allievo di Benvenuti. Nel 1844 succede al maestro.

    Attivo a Firenze, oltre che Milano e Roma, è un pittore di formazione neoclassica. Negli anni giovanili approfondisce gli studi di paesaggio e di costume. Importante per la sua formazione è la conoscenza diretta delle opere di Raffaello. Tra il 1815 e il 1817 soggiorna più volte a Bologna per studiare le opere del Seicento emiliano. Nel 1818 un viaggio che lo porta prima a Roma e poi a Napoli segna la sua definitiva maturazione di artista romantico, anche se rimane sempre fedele ai canoni compositivi dell’Accademia. Da ricordare è anche la sua notevole attività di ritrattista, caratterizzata da un fare più libero, che prosegue ininterrotta durante tutto il corso della sua carriera.

    Delle opere giovanili conosciamo solo alcuni disegni e qualche ritratto. Tra questi ricordiamo quelli di Pasquale Baciocchi (1808 circa) e di Elisa Baciocchi con la figlia (1814). Deve comunque avere già acquisito una certa notorietà, visto che in questi anni Francesco Hayez passando per Firenze visita il suo studio. Nel 1812 si aggiudica il concorso Triennale presentando Aiace che difende il corpo di Patroclo.

    Tra il 1813 e il 1816 dipinge un Paolo e Francesca che viene esposto prima a Firenze e poi a Brera. Del 1819 sono Angelica e Medoro, un Padre Eterno e copie dalla Scuola di Atene e Galatea da Raffaello. All’incirca a questo anno è ascrivibile l’Autoritratto dall’evidente gusto nordico oggi conservato a Firenze nella Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti. Del 1820 è una tra le prime commissioni di affreschi, Alessandro il Macedone nello studio di Apelle e Berenice abbandonata da Tito, realizzati in Palazzo Pitti.

    A questi seguono nel 1822 L’Educazione di Bacco per Palazzo Borghese e nel 1823 Il Battesimo di Clodoveo per la chiesa di San Remigio. Al 1827 risale la commissione dell’importante Entrata di Carlo VIII a Firenze (Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti). Terminato nel 1829, il quadro gli vale l’acclamazione a professore dell’Accademia.

    Negli anni ’30 del secolo proseguono le commissioni di affreschi e ritratti. Nel 1836 l’Accademia di Bologna lo vuole come Direttore, ma il nostro rifiuta l’incarico. Del 1840 è l’Assunzione per la Cappella Bonaparte in Santa Croce a Firenze, mentre del 1843 è il Trasporto di Cristo al sepolcro (Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti).

    Importante è ancora la produzione ritrattistica che in questo decennio è particolarmente intensa. Negli ultimi anni di attività sono La morte di Zerbino e Giovanni dalle Bande Nere al passaggio dell’Adda (Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti) e una serie di schizzi dal vivo eseguiti nei comuni della Montagna pistoiese.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Giuseppe Bezzuoli


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.