Hai cercato

Pittore

Giuseppe Bonetti


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Giuseppe Bonetti

( Milano 1840 - ? )

Pittore

    Giuseppe Bonetti

    Scultore e cesellatore lombardo, residente in Firenze, nacque a Milano nell’anno 1840, studiò all’Accademia di Brera e fu volontario con Garibaldi nel 1859, nel primo reggimento comandato dal Cosenz; fece pure, come volontario, la campagna del 1860; dopo la quale, trovandosi di leva, passò al primo reggimento di artiglieria, e fu addetto all’arsenale di Torino, ove, oltre i lavori ordinarii di stemmi reali ed iscrizioni sui cannoni, tirò a buon fine la fondita del “Monumento a Pietro Micca” che sorge a Torino; la pulitura e cesellatura del “Monumento in bronzo a Balilla” eretto a Genova, scolpito da Costantino Barone e fuso nell’arsenale di Torino; e busti e medaglioni che si trovano nella Direzione di detto Arsenale.

    Trasportata la capitale a Firenze, prese stabile dimora in questa città, ove le tradizioni del Cellini e i modelli degli antichi maestri lo hanno trattenuto in opere elegantissime di cesello, eseguite dal 1874 in qua, per commissione del celebre orafo e gioielliere Marchesini, il quale affida al cesello del Bonetti tutti i lavori di qualche riguardo che gli vengono commessi dalla Casa Reale e da nobili e ricche famiglie; tra questi ultimi vuol esser segnalato “Trionfo” di concetto e disegno del Bonetti, eseguito per ordine del marchese Manara.

    Il ricchissimo Pereire di Parigi gli ordinò un “Vassoio in argento e sbalzo, ornato e figurato con otto ovali rappresentanti figure emblematiche”, e questo lavoro fu premiato all’Esposizione di Firenze del 1887.

    L’Opera del Duomo gli Commise un bel “Vassoio”, per farne dono al compianto commendatore Cesare Guasti; il signor H. Matiucsen un ricco “Portamazzi in argento a sbalzo e getto”.

    Il Bonetti ha pure eseguito una ventina d’altri lavori commerciabili in ferro, in oro, in argento, oggetti di lusso, oggetti d’uso, de’ quali tiene sempre qualche copia.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example
    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.