Hai cercato

Pittore

Giuseppe Sacheri


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Giuseppe Sacheri

( Genova 1863 - Pianfei (Cuneo) 1950 )

Pittore

    Giuseppe Sacheri

    Giuseppe Sacheri nasce a Genova l’8 dicembre 1863 e muore a Pianifei (CN) nel 1950.

    Nel 1878 la famiglia si trasferisce a Ravenna e li studia pittura con Arturo Moradei nell’Accademia di Belle Arti. Nel 1880 un altro trasferimento familiare lo porta a Torino dove prosegue gli studi presso la Regia Accademia Albertina di Belle Arti. Inizia a esporre giovanissimo, nel 1881 presso la Promotrice di Torino.

    Nel 1883 è presente alla Promotrice di Genova dove ritorna con continuità fino al 1932. Nel 1892 si aggiudica il primo premio nel concorso bandito dal Municipio di Genova in occasione dell’Esposizione per le celebrazioni del 400° anniversario di Cristoforo Colombo.

    Nella città ligure in questi anni conosce il Gruppo di Sturla di cui fanno parte Angelo Costa e Plinio Nomellini. Sul finire dell’800 inizia una serie di viaggi che via via si concentrano sempre più nel nord Europa, in particolare in Danimarca, Olanda, Finlandia, Norvegia e Inghilterra. Nel 1889 è presente alla Promotrice di Torino. Nel 1899 espone alla Biennale di Venezia dove ritorna fino al 1924. Tra il 1902 e il 1927 partecipa alle Quadriennali di Torino.

    Nel 1903 sposa con Maria Meineri, sorella del pittore Guido Meineri. Dopo alcuni trasferimenti, nel 1919 la famiglia si stabilisce a Genova. Nel 1909 è presente al Salon di Parigi. Negli anni del primo conflitto mondiale riesce a esporre a Milano, Roma (presso la Società di Amatori e Cultori d’Arte) e a San Francisco. Nel 1926 è presente alla Prima Esposizione Provinciale d’Arte di Cuneo.

    E’ un pittore di solida formazione. Negli anni giovanili determinante è la conoscenza dei pittori piemontesi e di quelli liguri della Scuola di Rivara e della Scuola Grigia di Carcare. La sua prima produzione si inscrive nel solco del divisionismo, anche se caratterizzato da una estrema libertà tecnica e dalla stesura più spessa e materica del colore. I lunghi viaggi compiuti lasciano una eco evidente nella sua produzione, sia per i soggetti sia per gli influssi stilistici degli autori visti. Sapiente colorista, non è toccato dai movimenti rivoluzionari che scuotono l’arte nel ‘900.

    Pittore prolifico, del suo ampio catalogo fanno parte soprattutto marine e paesaggi. Risale al 1889 Tramonto sull’Hudson River. Del 1892 circa è Il porto di Genova durante le feste colombiane (Museo Navale Genova Pegli) premiato in occasione delle celebrazioni colombiane. Del 1898 sono Maremma adriatica, Notturno, La nave della morte, Lo stagno presentate all’Esposizione Nazionale di Torino e Notte di marzo al Glaspalast di Monaco di Baviera che viene acquistato per il Museo di Weimar.

    Del 1899 sono Notte nel porto e Marosi. Al 1901 circa è ascrivibile Notturno di novembre, presentato alla Biennale. Del 1911 circa è Bogliasco acquistato dalla Galleria d’Arte Moderna di Milano. Risalgono al 1919 Ritorno dal pascolo, Sera ad Aesnaes, A Comacchio, Ora calma (Mare del Nord) che presenta alla Quadriennale di Torino. Al 1926 sono databili Sera, Mare del Nord, Mattino sul mare, Porto di Genova presentati a Cuneo. Del 1928 sono Ave Mari Stella e Tramonto d’inverno a Sgorringe.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Giuseppe Sacheri


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example