Hai cercato

Pittore

Guglielmo Baldassini


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Guglielmo Baldassini

( Genova 1885 - Milano 1945 )

Pittore

    Guglielmo Baldassini

    Guglielmo Baldassini nasce a Genova nel 1885. Si trasferisce in giovane età a Milano per frequentare l’Accademia di Brera. Vi rimane per tre anni, per poi decidere di completare la sua formazione recandosi a dipingere all’aperto. Si specializza ben presto in paesaggi e marine ispirate soprattutto alla Liguria.

    La sua carriera è legata in particolare alla Promotrice di Belle Arti di Genova, dove espone per la prima volta nel 1914. Il dipinto d’esordio è il paesaggio Tramonto in porto, seguito poi da altre opere molto simili nella tematica. Raggiunge il successo non soltanto attraverso le esposizioni italiane, ma anche con la partecipazione a quelle internazionali, dove si fa riconoscere anche come abilissimo acquafortista.

    Nel 1916 espone a Londra, Parigi e Tokyo dove ottiene talmente tanto successo che alcune sue acqueforti vengono acquistate a poi esposte nel Museo Imperiale. L’attività dell’artista continua con grande fervore tra mostre nazionali ed internazionali, fino a quando, nel 1922 prende parte alla Fiorentina Primaverile, esponendo La vita nel Porto di Genova e La chiesetta di San Biagio nel Friuli.

    Una pennellata libera e molto intensa caratterizza gran parte delle sue opere, sfiorando spesso una consistenza materica. Colori freddi e pastosi vanno a descrivere marine tempestose o calme, popolate o desolate.

    Dopo l’inizio degli anni Trenta, Guglielmo Baldassini lascia Genova per trasferirsi in America Latina e da questo momento in poi, la sua produzione è prevalentemente legata ai luoghi che visita dal momento del trasferimento fino alla morte. Il Cile, con la sua natura selvaggia, diviene uno dei suoi soggetti prediletti, purtroppo oggi non più visibili perché totalmente dispersi.

    Ma c’è da sottolineare che l’artista non smette mai di inviare a Genova dipinti anche legati alla sua precedente fase italiana. Alla Promotrice di Belle Arti del 1931 manda Milano – Ai giardini pubblici, a quella del 1932 Venezia – Sul Canal GrandeMilano – La chiesetta di San Cristoforo e Giardino a Venezia.

    Molto famosi sono i soggetti Pini sul mare Pini marittimi conservati in prestigiose collezioni private. Diversi suoi dipinti sono esposti anche in America Latina, suo paese adottivo fino al 1952, quando muore a Valparaiso, in Cile.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Guglielmo Baldassini


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example