Hai cercato

Pittore

Luigi Steffani


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Luigi Steffani

( San Giovanni Bianco 1828 - Milano 1928 )

Pittore

    Luigi Steffani

    Nel 1854, intraprese un viaggio in Francia, Belgio e Germania per studiarvi le diverse scuole, molto in voga in quell’epoca, poi si recò in Sicilia, a Napoli ed a Roma ove soggiornò molto tempo. Nel 1858, ritornò di nuovo a Parigi, ove rimase per circa due anni, indi passò a Londra dove si trattenne sei anni, ritornando quindi in Italia e fissando stabilmente la sua dimora a Milano.

    Nel 1872, fu creato cavaliere della Corona d’Italia e ufficiale nel 1881; fu per 15 anni Accademico di Brera, e la casa Reale e molti Musei d’Italia e dell’estero posseggono quadri di questo insigne artista, che è uno dei più valenti paesisti, e inarrivabile nelle sue stupende marine. Alla Mostra Italiana di Belle Arti, tenuta in Parma, nel 1870, espose pregevoli quadri rappresentanti: “La Marina”; “Il vecchio porto d’Ostenda”; “Il pascolo sulla via”. All’esposizione di Belle Arti in Milano: “Il ritorno dalla pesca”; “Un cantiere”; “Marea bassa”; “La marina”; “Una via a Londra”; “Pescatrici normanne”. Nel 1880 a Torino: “Venezia a ponte del Viu”; “Marea crescente”; “Marea bassa” (Mare del Nord). Alla Mostra di belle Arti in Milano, nel 1881, espose” Riviera Ligure”; “Marina”; “Effetto di pioggia”; “Riva degli schiavoni”; “Smarrita”; “Nebbia”; “Laguna”; “Marina”. All’Esposizione di Belle Arti in Milano, nel 1883: “Giovenche”; “Querela”; “Nella brughiera”. Nel Medesimo anno a Roma: “Una giornata di nebbia a Milano”; “Presso Pompei”; “Impressione dal vero”. Nel 1884, all’esposizione di Torino presentò alcune pitture: “Da Chioggia a Sottomarina”; “Un mattino sulla brughiera”; “Smarrita”; “Andando a casa”. Nel 1886 a Milano: “Fiori di primavera”; “Banchi d’ostriche”; “Un colpo di vento”; “Dal pascolo”; “Foglie d’autunno”; “Sulla Laguna”. Nel 1886, nella prima Esposizione di Belle Arti in Livorno, espose una pittura col titolo: “Un colpo di vento”. All’Esposizione Nazionale Artistica di Venezia, nel 1887 inviò quattro pitture: “Dal pascolo”; “Prime nebbie”; “Dalla pesca”; “Dai monti”. Finalmente alla Mostra di Belle Arti in Bologna, nel 1888, una pittura rappresentante: “Prime nebbie”.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example