Hai cercato

Pittore

Pasquale Ruggiero di San Marzano


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Pasquale Ruggiero di San Marzano

( San Marzano sul Sarno 1851 - Napoli 1915 )

Pittore

    Pasquale Ruggiero di San Marzano

    Predilesse la pittura di genere e rivolse anche la maggior parte del suo assiduo studio, con amore grandissimo, a soggetti campestri a traverso i quali ha vissuto la sua vita d’arte. Non è poca la produzione di questo artista. Nel giro della sua professione ha compiuto parecchi viaggi all’estero, nell’interesse dell’arte e dei suoi affari. Ha visitato varie grandi città europee ed ultra oceaniche.

    E’ stato a Londra, ad Ostenda, più volte, anzi annualmente, a Rotterdam, a Smirne e per ben due volte a New York, portando seco tanti svariati ricordi di costumi locali fissati su tele e tavolette. Ma… nel momento in cui era ancora dotato di tanta energia, perché produceva lavori che gli facevano onore, fu colto da una sventura, lontano dalla sua patria.

    Un colpo apopletico, il l9 marzo del 1905, gli rese inutile tutto il lato destro. Ma il malore che lo aveva fiaccato nel fisico non gli tolse l’intelletto che gli rimase chiarissimo. Non si avvilì, giacchè, dopo una breve stasi, inevitabile per il gran dolore provato, tentò di avvezzare la mano sinistra a continuare l’opera che l’inutile destra aveva eseguito. Vi riuscì dopo prove di tenace volontà e nel 1906 potè anche esporre un quadro eseguito in tali condizioni, alla Promotrice di Napoli.

    Ed è in questa Società di Belle Arti che il Ruggiero, nei primi anni di sua professione, ha fatto figurare molto frequentemente i suoi lavori. Come abbiamo detto innanzi, ha esposto la prima volta alla Salvator Rosa nel 1869, un dipinto dal titolo “Un povero”, che fu acquistato dalla Società e toccò in sorte al signor Domenico Rizzo; nelle Mostre del 1872 e 1906, i dipinti “Le cure materne” e “Nel villaggio” furono egualmente acquistati dalla Società e toccarono in sorte, rispettivamente al signor Gaetano Passaro e a S. M. il Re Vittorio Emanuele III; nel 1875, “Mestizia” e “Gioia” proprietà del Barone Girolamo Zona; nel 1876, “Il canto del nostro popolo” fu acquistato da S. M. il Re Vittorio Emanuele II ed ora trovasi nella quadreria di Capodimonte. Nel 1877, “La primavera della vita” fu comperato dal Comm. Giovanni Vonwiller; nel 1885, “Ricordo di Capri” fu venduto al Duca di Martina; nel 1887 e 1888, “Voglio vedere se mi ami” ed “Effetti del vino” furono acquistati dal Municipio di Napoli; nel 1888, “Trastulli d’infanzia” fu acquistato dal Marchese Cesare Berlingieri; nel 1890, “Prima del concerto” fu comperato dal Banco di Napoli. Ricordiamo ancora che il Ruggiero, per il dipinto “Le nozze nel villaggio”, riportò una medaglia di bronzo alla Mostra del Lavoro tenutasi in Napoli nel 1890. E’ bene ricordare qualcuno dei quadri di questo bravo artista che hanno ottenuto maggior plauso. Essi sono: “Un povero”, “Le cure materne”, “Il giorno delle nozze”, “Mestizia”, “Gioia”, “Il canto del nostro popolo”, “La primavera della vita”, “Voglio vedere se mi ami”, “Rosa la maestra”, “Il poeta in caserma” ed altri che ora non ricordiamo.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example