Hai cercato

Scultore

Randolph Rogers


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Randolph Rogers

( Waterloo N. Y. 1825 - Roma 1892 )

Scultore

    Randolph Rogers

    Scultore italo-americano, nato a New-York il 6 luglio 1825, studiò a Firenze sotto il Bartolini ed appena finiti gli studi modellò la statua “Rut al campo di Booz”.

    Indi si recò a Roma, ove si stabilì e dove modellò “Cupido che spezza l’arco” e “Giacobbe e Rachele al pozzo”.

    Questi lavori chiamarono allo studio del giovane artista molti forestieri, specialmente americani, i quali poi tornati al di là dell’Atlantico, gli crearono una celebrità che apriva le vie alla sua fortuna.

    Tanto è vero che, nel 1856, gli veniva commessa una di quelle opere grandiose che bastano a consolidare la riputazione di un artista, specialmente in America.

    Il monumento di cui parliamo è quello innalzato a John Adams (secondo Presidente degli Stati Uniti) a Mount Auburn Cemetery, Boston Stato di Massachusetts.

    Un’altra opera grandiosa, colossale, raccomandata ad un istituzione politica imperitura nella storia degli Stati Uniti, sono le grandi porte del “Capitol of Whashington” (Palazzo del Parlamento).

    Quelle porte, sul genere di quelle del Battistero fiorentino, furono modellate dal Rogers e fuse in bronzo a Monaco di Baviera.

    Nei quadri del fondo sono rilevate scene relative alle più caratteristiche fasi della vita di Cristoforo Colombo.

    Nelle nicchie sono scolpiti gli uomini più benemeriti dell’America che ebbero relazione coll’immortale italiano.

    Qua e là vi sono anche le teste ossia i tipi selvaggi dei nomadi che popolavano, allora, quelle vergini foreste.

    Queste porte, cominciate nel 1856, furono terminate e messe a posto nel 1861.

    Nel 1863 eresse il monumento dei soldati a Spring-Grove Cemetery presso Cincinnato, Stato d’Ohio.

    Nel 1871 eresse il monumento al Presidente Lincoln a Philadelphia Stato di Pensilvania.

    Nell’inverno del 1872 eresse il monumento ai soldati e marinai caduti nella guerra civile a Detrevit, Stato di Michigan.

    Nello stesso anno eresse il monumento ai soldati e marinai a Providence, Stato di Rhode Island.

    Nel 12 luglio 1874, eresse il 3° monumento ai soldati e marinai a Worcester, Stato di Massachusetts.

    Nel 1875 eresse il monumento a W. H. Seward, Segretario di Stato del Presidente Lincoln, a Madison Square, New-York City.

    Nel 1877 modellò la “Pleiade”.

    L’ultimo suo lavoro è un gruppo indiano rappresentante un combattimento di due tribù ostili, finito nel 1879 e fuso in bronzo dal Nelli.

    La “Pleiade”, che abbiamo citata, è scolpita nelle proporzioni del vero e nell’incanto di un marmo lunense candido e rilucente.

    E’ una delicata figura dal peplo onduloso e diafano, che si estolle da un gruppo di vapori e pare rapita negli arcani splendori del cielo stellato.

    Questa “Pleiade”, ancor più dei monumenti marziali e politici, afferma un progresso fatto dal Rogers nel genere plastico, nelle femminee venustà canoviane.

    Sebbene questa “Pleiade” sia modellata e incartocciata alla vecchia maniera accademica, essa è lavoro singolare.

    Quella figura fantastica campata nell’aria, che sembra fuori di tutte le leggi dell’equilibrio e che pure « stà»presenta un’originalità scultoria che arriva all’ardimento.

    Devonsi anche citare altre due sculture di questo artista: “La Nydia” e “La cieca di Pompei”; quest’ultima specialmente giudicata dal mondo artistico di una elettissima fattura per il pensiero delicato e per la forma.

    Il Rogers si è definitivamente stabilito a Roma, e lavora sempre dividendo il tempo tra il suo studio in via Margutta e il villino che si eresse al Maccao.

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example