Hai cercato

Pittore

Roberto Melli


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Roberto Melli

( Ferrara 1885 - Roma 1958 )

Pittore

    Roberto Melli

    È nato a Ferrara nel 1885. Il Melli ha il merito, oggi proprio a pochissimi artisti, di possedere appieno la tecnica di tutte le arti belle, e quel che più importa, di sapere riferire ad ogni tecnica lo spirito che le è adeguato e che si confà alle diverse materie. È un vero artefice, nome che ora molti, che praticano l’arte disdegnerebbero e che pure costituiva tanta parte della grandezza dei maestri del Rinascimento Egli coltiva con egual sicurezza la scultura, la pittura, la xilografia, la ceramica e lo sbalzo su metalli. Fu tra i primi cultori della xilografia in Italia, contribuendo al movimento di rinascita di quest’arte.

    La sua arte si svolge sopra una linea di evoluzione che sarebbe facile dividere in periodi ben precisi e determinati a seconda delle aspirazioni e dei criteri dell’artista e dei resultati ottenuti. In un primo periodo (1909-10) il Melli lavora con lena tutto in braccio alle sue facoltà istintive e scusabili, senza preoccupazioni di ricerche. Di questo periodo è la Testa di fanciulla esposta nella Primaverile della quale Edoardo De Albertis ebbe a dire che era «il più nobile e più gustoso frammento della moderna scultura italiana».

    Dal 1912 al ’14 invece procede per tentativi intesi a dare valori di volume e di colore in un tutto plastico espressivo. Le opere di questo periodo hanno soltanto valore di frammento e rimangono nel campo del «saggio» o meglio dell’«assaggio plastico» e fan parte di un sondaggio delle proprie facoltà poste a repentaglio con la materia. A un terzo periodo (1915-1920) interrotto da tre anni di guerra, appartengono molteplici tentativi di pittura.

    Nell’attività artistica del Melli negli anni 1914 e ’15 è degna di rilievo l’opera condotta nel restauro degli sbalzi sacri abruzzesi, eseguita per conto dello Stato; opera che dà al Melli una completa e originale fisonomia di orafo.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Roberto Melli


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example