Hai cercato

Pittore

Tullio Garbari


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Tullio Garbari

( Pergine Vasugana 1892 - Parigi 1931 )

Pittore

    Tullio Garbari

    T. G. nato a Pergine (Trentino) nel 1892, fece i primi corsi di disegno frequen­tando la Scuola Tecnica di Rovereto. Passò poi all’Accademia delle Belle Arti di Venezia che abbandonò dopo pochi mesi. Da allora si applicò liberamente agli studi frequentando gallerie e quei luoghi dove le cose d’arte stanno in funzione della loro ragione originale.

    Così, tra musei e chiese e palazzi, visitò e si fermò a Venezia, Roma, Firenze e Milano non trascu­rando quanto si andava facendo in Italia e fuori. La sua dimora attuale è Pergine, alternata da qualche breve soggiorno a Milano che con Firenze rimane fra le città che frequentò più a lungo. La sua arte si giova liberamente e necessariamente della sua fede ortodossa, d’un costume e di uno spirito, dunque, universale”.

    Quello stesso anno 1930 lo trascorse per qualche mese a Milano, dove conobbe Dino Garrone, quindi a Pergine. All’inizio del 1931 fu a Milano per la Personale che delle sue opere degli ultimi anni organiz­zammo in queste sale: fu durante questo ultimo soggiorno milanese che amici lo persuasero a stabilirsi a Parigi, come infat­ti fece nel febbraio.

    E’ noto quale amicizia l’abbia colà legato a Gino Severini e a Dino Garrone, e come la morte l’abbia colto improvvisa l’8 ottobre 1931. Negli ambienti artistici di Milano e di Firenze si ricorda ancora con dolore il destino per cui, a non molti giorni di distanza, mancò all’affetto dei suoi cari e degli amici lon­tani anche Dino Garrone, nel fiore dell’età. Abbiamo chiesto per i nostri visitatori altri dati sulla vita dell’Artista alla Fa­miglia che vive tuttora a Pergine.

    Non crediamo di poter far meglio che riportare quanto gentilmente ce ne ha scritto la so­rella Anna: “A Pergine passava quasi sempre i mesi d’estate. Il tempo di guerra lo trascorse a Milano, meno il periodo che si arruolò volontario nell’Esercito Italiano (1915).

    Il dopoguerra lo passò a Pergine, ma l’an­no 1924 lo trascorse a Trento. Non possia­mo precisare le date di residenza a Venezia, Roma e Firenze, perché tutta la corrispondenza e le carte di famiglia ci ven­nero in tempo di guerra sequestrate dal Governo Austriaco e in seguito smarrite o distrutte dallo stesso.

    I miei fratelli si erano arruolati volontari nell’Esercito Italiano; noi, cioè la mamma e le sorelle, confinate nell’Austria Superiore, la casa perquisita e saccheggiata, sicché al nostro ritorno a casa dopo quasi quattro anni di assenza forzata non abbiamo più potuto ricuperare nulla. Perciò non possiamo da­re indicazioni precise per il periodo ante-guerra della vita dell’Autore.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example