Hai cercato

Pittore

Vincenzo Scala


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Vincenzo Scala

( Napoli 1839 - dopo il 1893 )

Pittore

    Vincenzo Scala

    Pittore napoletano, nato a Napoli ed ivi residente. Fece i primi studi in quell’Accademia, ed uscitone, lavorò da sè, senza pretensioni, e riuscì un vero artista.

    «Un artista, osserva un critico d’arte, il Borzelli, modesto e buono, intelligente e culto, votato all’arte e alla famiglia, un artista che con la tecnica magistrale interpreta e riproduce la vita nostra e la splendida natura meridionale» è Vincenzo Scala.

    Parole queste che rivelano l’uomo e l’artista.

    Espose, nel 1872, alla Mostra di Belle Arti in Milano, un bellissimo paesaggio: “Rimembranze della campagna Romana”.

    Indi un altro quadro: “La fiera”.

    Nel 1880, a Torino; “Il 18 giugno a Teano”.

    E non solo in Italia ebbero grandissimi elogi i suoi pregevoli lavori sparsi pel mondo ma anche all’estero, a Parigi, a Vienna, a Berlino ed a Monaco.

    Ma quale è il capolavoro dello Scala, dove egli si mostra artista veramente grande?

    Riportiamo le precise parole del Borzelli:

    «Ma dove veramente egli dice, si ammira V. Scala, è in una casa napoletana, dove il culto dell’arte è ancor vivo, dove il mecenatismo, trasformato purtroppo da uomini e tempi nuovi, ha trovato l’ultimo rifugio, la casa dei Baroni Zona ….

    L’opera colossale, dove l’artista mostra tutta la sua personalità, è il “Salone di Casa Zona”.

    Pare che egli abbia voluto dimostrare fin dove possa giungere l’ardimento …. ed ogni punto dell’immenso soffitto che gira intorno alla grande composizione allegorica principale ha paesaggi con figure che sono quadri belli e buoni, mentre non vogliono essere che accessori decorativi.

    E quando tutta l’opera fu compiuta, in uno di quei pochi momenti geniali che l’artista solamente prova, fece distendere in sul pavimento una tela larga quanto il salone e su con ammirevole perfezione e con artistico inganno vi dipinse “L’indomani di una festa”».

    In questo salone, da lui dipinto nel 1876, tre anni dopo il successo avuto a Vienna col quadro: “Piazza di Siena”, vi sono oggi molti pregevoli lavori, i quali rivelano le eminenti doti artistiche del pittore napoletano.

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Vincenzo Scala


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example