Vedute di Roma e della sua campagna. Da Hackert a Trombadori


    15 novembre 2018 – 5 gennaio 2019

    Data: 30/10/2018

    Sede espositiva: Berardi Galleria d’Arte – Roma
    Organizzazione: Berardi Galleria d’Arte
    Evento: Vedute di Roma e della sua campagna. Da Hackert a Trombadori

    La mostra Vedute di Roma e della sua campagna. Da Hackert a Trombadori intende ripercorrere l’attività dei maestri impegnati a raffigurare la città eterna dalla fine del Settecento alla prima metà del Novecento. Maestri quali Hackert o Labruzzi riprendono la tipica impostazione del vedutismo di matrice illuminista, mentre altri pittori come Martin Verstappen introducono all’inizio dell’Ottocento il metodo di studio compiuto all’aria aperta; lungo il corso del XIX secolo altri pittori, spesso stranieri quali Strutt o Knebel, elaborano un modello di veduta per la ricca clientela borghese di passaggio nella città eterna.

    All’inizio del secolo si datano invece le sperimentazioni secessioniste di Amedeo Bocchi, quelle divisioniste di Pietro Mengarini come quelle di Francesco Trombadori, già aggiornate sul clima del ritorno all’ordine.

    LEGGI TUTTO

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.