OPERA NON DISPONIBILE
OPERA NON DISPONIBILE

Guido Grimani

(Trieste 1871 - 1933)

Primo romanzo

Misure: cm. 54 x 77

Tecnica: Olio su tela

Note: Firmato in basso a sinistra “Grimani”. Sul retro etichetta di esposizione con il titolo e il numero 169. Musei: Opere di Grimani sono conservate presso il Museo Civico Revoltella di Trieste. Riferimenti bibliografici: L.Froglia, Il Pittore triestino Guido Grimani, Padova 1971, con bibliografia precedente; La Pittura in Italia/L’Ottocento, a c. di C.Pirovano, Milano 1991, ad vocem; Pittori e Pittura dell’Ottocento Italiano, a c. di G.Matteucci, Novara, De Agositini, 1997, ad vocem; Il Museo Revoltella di Trieste, a c. di M. Masau Dan, Trieste 2004, pp. 140-141. Guido Grimani (Trieste 1871 – 1933) compì la sua formazione fra Trieste e Monaco, elaborando un personale e colto aggiornamento sul clima secessionista mittleuropeo.

Tornato a Trieste si affiancò alla poetica di Pietro Fragiacomo e già dal 1895 iniziò la sua presenza alle esposizioni della Biennale di Venezia, del Glaspalast di Monaco e del Circolo Artistico di Trieste mentre nel 1900 compì un viaggio di studio a Parigi. Nel 1908 presentò all’Esposizione Nazionale di Milano Primi albori, raffigurante una marina di Chioggia, che meritò l’acquisto dal parte del Museo Revoltella di Trieste. Nell’opera da sottolineare sia l’accentuamento della linea serpentinata nelle onde – che sembra rimandare a Egon Schiele e a uno dei suoi capolavori: Hafen von Triest (Porto di Trieste, 1907, Landesmuseum Niederösterreich) – sia la presenza di un lumicino verde che conferisce una particolare tonalità all’opera.

Precisamente per la consuetudine di inserire questo “lumicino verde” nei suoi quadri Grimani era scherzosamente chiamato dai suoi colleghi “fanalino verde”. In realtà tale peculiarità derivava dall’ambiente monacense impressionista, dove spesso veniva usato il tono del verde brillante per conferire luminosità al quadro. Da questo punto di vista Primo romanzo, dipinto inedito e appartenente al primo periodo di Grimani, rappresenta un piccolo cammeo dell’aggiornamento sul clima internazionale – con uno sguardo a Monaco ma anche a Parigi – compiuto dall’autore. Il quadro raffigura un’adolescente intenta a leggere un libro nella penombra suggerita dall’intricato svilupparsi dei rami di un albero fra i quali spuntano con violenza i raggi del sole.

Nell’opera, dedicata alla sottile sfera emozionale del mondo adolescenziale poiché allude ai primi sentimenti suscitati da un romanzo, risalta sia il gusto art nouveau nell’insolito intreccio dei rami sia l’atmosfera solare e vivida suggerita dalla predominanza dei verdi accesi. In questo senso Primo romanzo, databile a cavallo del secolo, può essere considerato un piccolo capolavoro di un linguaggio impressionista di derivazione francese nella sua versione monacense.

LEGGI TUTTO

OPERA NON DISPONIBILE
OPERA NON DISPONIBILE

Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

Example

© Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.