Hai cercato

Pittore

Domenico Guerello


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Domenico Guerello

( Portofino 1891 - 1931 )

Pittore

    Domenico Guerello

    Domenico Guerello nasce a Portofino nel 1891. Terminati gli studi ginnasiali a Chiavari, inizia a frequentare la Scuola Superiore Navale di Genova che abbandona nel 1912 per dedicarsi allo studio della pittura presso l’Accademia Linguistica di Belle Arti. Allievo di Francesco Grosso fino al 1916, dal 1918 segue il corso di nudo di Tullio Salvatore Quinzio.

    Esordisce presso la Promotrice genovese proprio nel 1916, esponendovi due Studi di figura, uno Studio d’interno e una Annunciazione, opere che ancora riflettono l’adesione ai modi accademici comunque mediati dalla scioltezza luministica e disegnativa condivise con il compagno di corso Alberto Helios Gagliardo. Quest’ultimo lo introduce alla tecnica divisionista e ad una pittura introspettiva, ricca di elementi simbolici e dalla valenza estremamente poetica dei soggetti, che siano figure o paesaggi.

    A prima degli anni Venti risale anche la conoscenza di Paolo De Gaufridy, critico di Segantini e Previati e pittore egli stesso che avvicina ancora di più Guerello al Divisionismo. Molto legato al pittore più anziano Rubaldo Merello, vicino a sua volta a Plinio Nomellini e da tempo inoltrato nel Divisionismo, lo mette in contatto con Domenico Guerello.

    In tal modo, quest’ultimo entra a far parte della cerchia di artisti divisionisti di base in Liguria, facendosi interprete di una pittura dal tratto allungato e luminosissimo, che poi si trasformerà in un segno stilistico decisamente personale, lontano da ogni corrente. Nel 1915 visita la mostra di Previati nel Teatro Carlo, ma dal canto suo non partecipa troppo assiduamente alle mostre genovesi, preferisce infatti una ricerca intima e lontana dai riflettori, proprio come Merello.

    In ogni caso, nel 1920 alla Promotrice espone PiniMattinoNotturno e Sul tramonto, a quella del 1921 Sera d’invernoGiovinezza e Dalie, mentre alla Biennale di Venezia dell’anno successivo invia Lavoro quieto. Come accennato, dagli anni Venti in poi, Guerello si isola sempre di più dall’ambiente artistico genovese per ritirarsi a Portofino e dedicarsi alle sue ricerche che coniugano paesaggi e sensazioni, in un simbolismo velato, quasi malinconico.

    Continuano a comparire sporadicamente alle mostre genovesi opere come Calma argentea e Dal mio giardino, caratterizzate da un attentissimo ed equilibrato studio della luce, ma da cui emergono i primi segni dell’abbandono del Divisionismo. Le figure solitarie ed enigmatiche sembrano aderire agli stilemi del ritorno all’ordine o della Metafisica dechirichiana.

    Da figure come Rosita, esposta alla Biennale di Venezia del 1926 cominciano ad emergere questi nuovi tratti della figura, in questo caso di casoratiana memoria. Alla mostra del Sindacato Fascista di Genova del 1932 si tiene una sua personale con una serie di diciannove opere, tra cui Alba d’invernoCipressoRocce della penisolaMeriggio calmoCrepuscoloVilla di PortofinoIl porto tra gli ulivi e Lungo la costa. Muore l’anno successivo nella sua Portofino.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Domenico Guerello


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.