Hai cercato

Pittore

Augusto Bompiani


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Augusto Bompiani

( Roma 1821 - 1908 )

Pittore

    Augusto Bompiani

    Augusto Bompiani nasce a Roma nel 1852. Viene introdotto alla pittura da suo padre Roberto, per poi completare la sua formazione all’Accademia di San Luca. Nella primissima fase si riscontra un forte legame con i temi tipici della produzione paterna, indirizzati quindi ad una narrazione di genere di matrice neo pompeiana. All’Esposizione Nazionale di Milano del 1881, infatti, invia Una via di Roma, Saffo e Citarista a mezza figura, dipinti dal cromatismo brillante e dalla spiccata scioltezza esecutiva.

    Una pittura gradita al mercato: dai dipinti neo pompeiani alle scene di genere nella campagna romana

    Questo tipo di produzione garantisce ad Augusto Bompiani un immediato successo di mercato, che aumenta ulteriormente quando passa dai temi pompeiani ad una pittura di genere tutta concentrata sul racconto vivo e popolare delle piccole cittadine che adornano la campagna romana. La Ciociaria e la Sabina diventano i luoghi prediletti del pittore, che con naturalezza d’esecuzione e sguardo arguto, riproduce nei suoi numerosi acquarelli, ma anche nelle opere ad olio su tela.

    L’attività espositiva di Bompiani a Roma si svolge, in particolare, presenziando alle mostre della Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti, di cui è anche consigliere per alcuni anni. Entra poi a far parte dell’Associazione degli Acquarellisti, ma continua ad esporre con una certa regolarità anche alle mostre nazionali. Nel 1883, invia a Firenze L’arrivo e una Testa di ciociara, mentre all’Esposizione Nazionale di Roma dello stesso anno presenta Intima e Due piattini in ceramica con la veduta del Porto d’Anzio. L’anno successivo è presente alla Mostra Nazionale di Torino con Testa di bambino, Studio di paese e Fulvia.

    Piccoli ritratti, scenette popolari della campagna romana e composizioni di genere dal cromatismo brillante e dalla tecnica impeccabile costellano la produzione matura di Augusto Bompiani, che continua ad esporre fino al Novecento inoltrato. Lo spirito brioso e il piacevole intento aneddotico rientrano in opere come Dolci pensieri e Frate pittore, presentati all’Esposizione Artistica di Verona del 1900.

    Alcuni dei dipinti più incisivi e rappresentativi della poetica dell’artista romano compaiono all’Esposizione Nazionale di Rimini del 1909: Costasole, Orfanella, Caccia di frodo, Monti di Subiaco, Baccante e il dittico Paesaggio anticolano. Una strada di Anticoli Corrado, Maniscalco, Appennino e Adelina risalgono agli anni Dieci. Mentre, nel 1930, anno della sua morte, viene ricordato alla Mostra Sindacale romana con alcune vedute, tra cui Dal Pincio, Terrazzo e Il balcone.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Augusto Bompiani


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.