Hai cercato

Pittore

Cesare Dies


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Cesare Dies

( Roma 1830 - dopo il 1889 )

Pittore

    Cesare Dies

    Cesare Dies, pittore romano, cominciò a studiare architettura sotto la direzione del fratello Giuseppe, e ad incidere cammei sotto la direzione del padre.

    All’età di 11 anni e cioè nel 1841, essendo egli nato nel 1830, si pose a studiare il disegno sotto la direzione di Stefano Poggi e, morto questo, fu posto all’Accadernia di Francia poscia a quella di San Luca, per studiarvi scultura; ma il prof. Minardi lo distolse invitandolo a studiare pittura nel suo studio.

    Nel 1851 ottenne il premio nel Concorso Clementino, del valore di scudi settanta, col quadro: “San Giovanni che rimprovera Erode dell’incesto con Erodiade”; nel 1852 fu chiamato da Pio IX, che gli ordinò il quadro della “Concezione” per parte del De Merode ed avendo in contrato molto il gusto di Sua Santità che gli diè molte commissioni, in seguito eseguì un altro gran quadro “Cristo e Caifas” regalato al Papa, dal Minardi, ed ebbe ordine di eseguire il quadro del “Venerabile De Boni” che trovasi in Vaticano, ed altre tempere per le santificazioni.

    Nel 1858 dipinse un affresco a San Paolo in Roma, nel 1861 fece affreschi e tempere nella chiesa di San Vincenzo in Tivoli per ordine di Don Vincenzo Colonna.

    Nel 1863 restaurò le pitture del padre Poggi in Frascati, e l’anno seguente dipinse altri affreschi nella chiesa di San Pietro in Frascati.

    Nel 1868, non avendo più richieste di tal genere si pose a fare acquarelli, dei quali vende moltissimi in Inghilterra.

    Eseguì in seguito uno stendardo per la chiesa di San Marino, si recò a Nizza ad eseguire vari ritratti, fece nel 1884 quello di “Sua Maestà Vittorio Emanuele” e da quel tempo in poi si è quasi esclusivamente dedicato a fare ritratti, campo dell’arte in cui si distingue, e si fa ogni giorno più esperto.

     

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Cesare Dies


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.