Hai cercato

Pittore

Pietro Fragiacomo


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Pietro Fragiacomo

( Trieste 1856 - Venezia 1922 )

Pittore

    Pietro Fragiacomo

    Piero Fragiacomo è triestino: nacque a Trieste nel 1856 da Domenico Fragiacomo di Pirano, cuoco, venuto in città a lavorare. Ma nel 1868 – quando Piero aveva dodici anni – il povero cuoco piranese dovè lasciare Trieste e andarsene a Venezia perchè gli affari d’un albergo che vi aveva impiantato erano andati male. Il bimbo studiò alle scuole tecniche di Campo San Felice, come uno dei tanti e dei troppi bimbi senza nessuna precocità, senza nessuna vocazione irresistibile alla pittura, anzi senza neanche pensare lontanamente alla pittura.

    Studiò un po’ di disegno, poi s’annoiò e nel 1871 – a 16 anni – era a Treviso nelle officine della Società veneta di costruzioni meccaniche: per sei anni lavorò come un umile operaio e fu prima modellatore falegname, poi tornitore, poi fabbro di banco. Un bel giorno, per una lite con il suo capo officina, lascia improvvisamente Treviso e se ne torna a Venezia dove suo padre, nel frattempo, aveva preso in affitto il caffè Lazzaroni in Frezzeria.

    Piero Fragiacomo, disoccupato, tentò d’entrare nelle officine Neuville alla Giudecca ma non c’era più posto per lui: allora per studiare meglio il disegno s’iscrisse all’Accademia di Belle Arti. Mentre studiava comparvero sulla sua via due grandi uomini e due grandi artisti: Giacomo Favretto ed Ettore Tito. Quest’ultimo, ch’egli conobbe tra il ’78 e il ’79 era più giovane di lui di due anni e fu suo buon compagno, per molti mesi, nel lavoro di pittura dal vero: andava con lui, quasi tutti i giorni, a dipingere in Quintavalle, dietro San Pietro in Castello in un’osteria sempre deserta, con un orto sempre chiuso, ove non andava mai anima viva!

    Favretto, invece, glielo portò in casa un amico per giudicare quei suoi piccoli studietti dal vero. Ma dall’amicizia e dalla comunanza spirituale e materiale di lavoro con Ettore Tito e con Giacomo Favretto, Piero Fragiacomo non ha ricevuto alcuna influenza. Egli è rimasto un temperamento personale per eccellenza, scevro di qualsiasi influenza anche e sopratutto per una ragione forse: che ha cominciato a dipingere a ventiquattro o a venticinque anni, senza nessuno studio preparatorio di gioventù, quando la sua personalità spirituale era già sviluppata e assodata.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Pietro Fragiacomo


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example