Hai cercato

Pittore

Sirio Tofanari


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Sirio Tofanari

( Firenze 1886 - 1969 )

Pittore

    Sirio Tofanari

    Nato a Firenze nell’Aprile del 1886. Autodidatta. Trovandosi in Inghilterra si mise, per istinto a studiare con amore gli animali del giardino zoologico di Londra e del Museo di storia Naturale di South Kesington; e quando, nel 1908, espose per la prima volta a Faenza apparve una vera rivelazione, e l’opera esposta venne acquistata dal Re, e un’altra fu acquistata nel 1909 a Venezia per la Galleria d’Arte Moderna di Firenze, nel 1911 Tofanari ricevette la medaglia d’oro all’Esposizione Internazionale di Barcellona e il gruppo premiato venne acquistato per quel Museo.

    A San Francisco, a Roma, a Firenze e Torino conseguì nuove onorificenze, la Galleria d’arte Italiana di Lima (Perù) gli commissionò due gruppi scultorei. La sua modellazione fu nervosa e sicura, soprattutto dinamica e raggiunse i maggiori effetti con grande semplicità di linee e sintesi.  Le sculture di animali di Sirio Tofanari, hanno già fatto ricorrere più d’una volta alla penna dei critici il raffronto col Barye.

    Questo raffronto per altro non vale che per dare un accostamento a un modello classico, chè lo stile del Tofanari rifugge oramai dalla analisi di ogni accurata minuzia di freddi particolari calligraficamente scolpiti e di superfici sapientemente modellate e lisciate, ma più modernamente sintetizza in uno stile nervoso e sicuro, potentemente dinamico, con grande semplicità di linee e di piani.

    Tale sintetica semplicità lascia tuttavia ai suoi animali, agili e muscolosi, tutta la loro vita, ed arriva – in talune delle sue forme più perfettamente riuscite – a tradurci nella plastica quella profonda espressione della psicologia delle bestie libere e selvaggie che la penna di Kipling ci ha dato nei libri delle jungle. Di Kipling, come di ogni altro descrittore di vita libera e selvaggia, egli è difatti appassionato lettore, ed essi lo hanno aiutato a dare un’anima a quelle bestie che da giovane aveva incominciato a vedere captive al Museo Zoologico di Londra, e verso le quali si era sentito già attratto ad un amoroso studio istintivo.

    Al suo stile attuale egli è giunto per gradi, dopo anni di lavoro e di svaghi impressionistici. Ma già quando, ventiduenne, egli nel 1908 espose per la prima volta a Faenza, apparve quasi una rivelazione, e l’opera fu acquistata dal Re. A Venezia, l’anno successivo, vide un’altra opera sua acquistata per la Galleria d’Arte Moderna di Firenze; nel 1911 a Barcellona, il suo gruppo premiato fu acquistato per quel Museo.

    E appresso, a San Francisco, a Roma, a Torino, questo modesto autodidatta fiorentino raccolse nuove onorificenze; ultimamente la Galleria d’Arte Italiana di Lima (Perù) volle due dei suoi gruppi.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example