Hai cercato

Pittore

Adelaide Camplani


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Adelaide Camplani

( Milano ? - Brescia 1863 )

Pittore

    Adelaide Camplani

    Adelaide (o Adele) Camplani nasce a Milano nel 1799, ma ben presto si trasferisce a Brescia. Dimostrate spiccate doti disegnative, entra nella scuola di Giovanni Battista Gigola, pittore e miniaturista, famoso soprattutto per i numerosi ritratti eseguiti a smalto su porcellana.

    La miniatura a Brescia

    A contatto con il maestro Gigola, acquisisce la precisione e la perizia tecnica di una pittura dai dettagli lenticolari, che impiega per portare avanti una vasta produzione di ritratti miniaturizzati, di cui diventa una delle più importanti esponenti bresciane, insieme a Gigola stesso e Pietro Vergine, altro suo allievo.

    I preziosi ritratti in miniatura di Adelaide Camplani decorano ciondoli, piccole tabacchiere, cammei, scatoline e oggettini personali che sono alla base della moda femminile del primo Ottocento, epoca della Restaurazione dopo il dominio Napoleonico.

    Ritratti e scene sacre

    Il successo della giovane pittrice risiede dunque nei salotti dei nobili bresciani, che non le commissionano soltanto ritratti, ma anche scene bibliche miniaturizzate, che esegue con sapienza compositiva e minuzia di particolari. Ne sono esempio la Scena biblica, Abramo che scaccia Agar con il figlio Ismaele, San Giovanni Battista e la Madonna col Bambino.

    Nelle miniature di Adelaide Camplani si riscontrano certamente alcuni tratti del suo maestro Gigola, che, nel suo soggiorno romano della fine del Settecento, aveva avuto modo di conoscere disegnatori e miniaturisti come l’inglese John Flaxman, rappresentanti di un certo neoclassicismo letterario e mitologico, che porta in sé una straordinaria perizia grafica che si insinua anche nei più piccoli particolari.

    Adelaide Camplani riesce ad incamerare queste caratteristiche, adeguandole anche ad un cromatismo caldo che risente dei primi influssi del Romanticismo, pur rimanendo ancorata a certi stilemi narrativi e di stampo decisamente neoclassico. Per cercare di capire quanto fosse conosciuta ed apprezzata la produzione di miniature nella Brescia del primo Ottocento, occorre far riferimento ad un sonetto a lei dedicato dal poeta bresciano Giuseppe Colpani, legato all’ambiente del “Caffè” e dei fratelli Verri, intitolato Alla signora Adelaide Camplani nata Bianchi per l’eccellenti sue opere in miniatura. Attiva per tutta la prima metà del secolo, muore a Brescia nel 1863, a sessantaquattro anni.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Adelaide Camplani


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.