Hai cercato

Pittore

Coleman Charles Carlo


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Coleman Charles Carlo

( Pontfract 1808 - Roma 1874 )

Pittore

    Coleman Charles Carlo

    Charles Coleman nasce a Pontfract nello Yorkshire, nel 1808. Molto esigue sono le notizie della vita di Coleman prima del suo arrivo a Roma, soprattutto perché spesso, nel corso degli anni, suoi dipinti sono stati attribuiti al figlio Enrico e viceversa. È certo, però, che sia giunto a Roma nel 1831, dopo un viaggio di studio a Parigi. Nel 1832 espone subito presso la Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti il dipinto Giovinetta vestita all’usanza greca.

    Negli anni Trenta risulta essere residente nella casa di John Keats in Piazza di Spagna, insieme al conterraneo George Symmonds, ma frequenta moltissimo la campagna romana, in particolare Subiaco.

    Il paesaggio e le scene della campagna romana

    Nel 1835, decide di stabilirsi definitivamente a Roma quando sposa Fortunata Segadori, una modella di Subiaco. Con lei va a vivere in via Zucchelli, vicino via del Tritone, dove vi stabilisce lo studio fino alla fine della sua vita. Con Fortunata fa otto figli, tra cui Enrico e Francesco, i due pittori eredi del paesaggismo paterno.

    Da questo momento in poi, i suoi soggetti prediletti sono le impressioni tratte dalla campagna romana realizzate soprattutto ad acquarello. Pur partecipando alle mostre romane con dipinti quali Tempio di SaturnoIl ColosseoAricciaSubiaco, nel frattempo, continua ad esporre anche alla Royal Academy of Art di Londra opere come Contadini italiani che si ristorano in una capanna di pastori, del 1839.

    Al 1850 risale l’importante serie di acqueforti dal titolo A series of subjects peculiar to the Campagna of Rome and Pontine Marshes, designed from nature and etched by C. Coleman.

    La vicinanza a Nino Costa

    Per tutti gli anni Cinquanta si lega a Nino Costa e alla cerchia di artisti italiani e stranieri che si recano nella campagna romana a dipingere en plein air, intessendo il naturalismo di elementi evocativi ed emotivi.

    Charles Coleman viene considerato da Costa e gli altri, una sorta di precursore delle idee che in seguito porteranno alla nascita della Scuola Etrusca e poi di In Arte Libertas. Nel 1861 l’artista partecipa all’Esposizione Solenne di Firenze con opere quali Crepuscolo ed Effetto della sera, mentre nel 1871 partecipa alla mostra dell’Associazione Artistica Internazionale, organizzata alla Casina del Pincio. Nel 1874 si frattura la gamba e muore, in seguito a diverse complicazioni, a sessantasei anni.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Coleman Charles Carlo


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.