Hai cercato

Pittore

Luzzi Cleto


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Luzzi Cleto

( 1884 - 1952 )

Pittore

    Luzzi Cleto

    Cleto Luzzi nasce a Roma nel 1884. Si forma all’Istituto di Belle Arti di Roma sotto la guida di Francesco Jacovacci e Giulio Aristide Sartorio. Nei primissimi anni di attività, Luzzi sembra ereditare principalmente i modi di Jacovacci, poiché si concentra su scenette di ispirazione neosettecentesca che rappresentano scenografiche e manierate ore del the, lezioni di piano, balli, chiacchiere tra dame in fastosi interni di vivida memoria rococò.

    Un’aggraziata esecuzione di reminiscenza fortuniana viene però accompagnata dalla lezione di Sartorio, anch’egli catturato nei suoi primi anni da una pittura neosettecentesca e leziosa, ma che non viene colta in questo caso da Luzzi. Anzi, ne eredita le sue caratteristiche più mature, quelle della grande decorazione ambientale, della meditazione su un cromatismo immediato, luminoso, messo in atto nella realizzazione di tranche de vie negli anni successivi.

    Si occupa, negli Dieci e Venti, di decorazioni sacre in diverse chiese della Capitale: affresca la volta della chiesa di San Nicola dei Prefetti e realizza una serie di pale d’altare, come quella per Santa Maria Alacoque, in cui Pietro e Paolo, i santi Francesco di Sales e Santa Margherita Maria adorano il Sacro Cuore.

    Questo classicismo che contrasta con i dipinti neosettecenteschi è comunque poco degno di nota, se lo mettiamo a confronto con la notevolissima svolta che caratterizza la sua esplosione artistica degli anni Trenta. Nel 1929, infatti, partecipa al concorso bandito dal governo del Siam, per ottenere la cattedra di pittura presso la Reale Accademia di Belle Arti thailandese. Ottenuto l’incarico, parte alla volta di Bangkok, guadagnando ben presto il favore della corte.

    Divenuto direttore dell’Accademia e contemporaneamente pittore di corte, coniuga sin da subito i suoi incarichi di artista ufficiale, con quelli di un geniale, fecondo e apertissimo interprete della vita orientale.

    È proprio in queste rappresentazioni della quotidianità thailandese che Luzzi mostra di aver ereditato il guizzo poetico del Sartorio paesaggista: un cromatismo rapido e vivacissimo, caratterizzato da filamenti quasi divisionisti rende la sua pittura luminosa e lontanissima dalla uniformità delle opere italiane. Permeabile alle usanze orientali, si immerge nella vita di Bangkok e non solo.

    Frequenta infatti la Cambogia, la Birmania e l’India, catturando in studi e dipinti ad olio templi orientali, mercati siamesi, strade affollate e rumorose, ma anche luoghi incredibilmente silenziosi ed intimi. Angkor Wat nella sua luce crepuscolare, templi buddisti immersi nella selvaggia natura del sud est asiatico vengono interpretati con dinamismo ed evidente sperimentalismo cromatico.

    Rientrato in Italia, nel 1940 si occupa della realizzazione delle stazioni della Via Crucis nella Cappella del Preziosissimo Sangue nel Cimitero del Verano. Alla sua morte, avvenuta nel 1952, seguiranno anni in cui il pittore verrà pressoché dimenticato.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Luzzi Cleto


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.