Hai cercato

Pittore

Guglielmo Ciardi


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Guglielmo Ciardi

( Venezia 1842 - 1917 )

Pittore

    Guglielmo Ciardi

    Celebri sono le sue marine, per la verità con cui sono trattate, e per l’effetto che producono, sebbene non si vedano che cielo e acqua con qualche barca o bragozzo e quei pali che segnano la buona via nella laguna. Questo artista espose a una infinità di Mostre, e fu premiato con medaglie d’oro alla Esposizione di Nizza ed a quella internazionale di Berlino nel 1886 per il suo capolavoro “Messidoro”, gran paesaggio, rappresentante un pezzo di pianura troncata in fondo da una catena di monti con un cielo che biancheggia di nuvole; un campo mietituto fra le cui stoppie ingiallite sorgono e sbocciano erbe e fiorellini, una siepe che intramezza il piano altrimenti coltivato, qualche alberello e dei bianchi caseggiati che spuntano.

    L’effetto di questa tela è stupendo; di una verità eccezionale quantunque velata da una specie di atmosfera dorata, che desta meraviglia. Alla Esposizione artistica di Venezia, 1887, il “Messidoro” era ancora il miglior quadro di paesaggio che vi si ammirasse.

    Il Ciardi concorse anche alla Esposizione di Milano del 1872 con due quadri: “L’estate”; “Verso sera”; a Napoli, nel 1877, con altri quattro quadri: “Sul campo”; “Il Sile a Quinto”; “Sul Cismon”; “Il lavoro” (esposto pure a Firenze nel 1880); a Venezia, nel 1881, con: “Chioggia”; “Studio dal vero”; “Torcello”; “Venezia da Campalto”; a Torino, nel 1880, con quattro quadri “Ottobre”; “Solitudine”; “Porto d’Anzio”; “La calma”; a Milano, nel 1883, col: “Lungo il Sile”; a Roma pure nel 1883 con: “Venezia”; alla Promotrice di Firenze negli anni 1882 e 83, con: “Malamocco”; “Sottomarino”; “Mazorbo”; “Raggio di sole”; “In valle”; “Primavera”; “Quiete (laguna di Venezia)”. Alla Esposizione di Torino, nel 1884; il Ciardi concorse con riproduzioni di alcuni de’ quadri sopra notati. Alla Promotrice di Firenze del 1885 egli espose: “Canal della Giudecca” e “Il mattino a Venezia”, e “Venezia”; a Milano nel 1886: “Ritorno dal pascolo”; “Dopo il temporale”; “Barche da pesca in riposo”, esposto pure alla Promotrice di Firenze nel 1886; a quella del 1887 presentò: “A caccia (laguna di Venezia)”; a Venezia, nel 1887: “Il Torrente”; “Val di Primiero”; “Nubi di Primavera”.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Guglielmo Ciardi


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.