Hai cercato

Pittore

Guillaume Bodinier


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Guillaume Bodinier

( 1795 - 1872 )

Pittore

    Guillaume Bodinier

    Guillaume Bodinier nasce nel 1795 ad Angers. Dopo aver compiuto studi giuridici ed essersi laureato a Parigi nel 1814, comincia a frequentare lo studio di Jean Broc, pittore neoclassico che era stato a sua volta allievo di Jacques-Louis David.

    A partire dal 1817, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Parigi, sotto la guida di Pierre-Narcisse Guérin ed insieme ai compagni Eugène Delacroix e Théodore Géricault. Sin dagli esordi, si fa interprete di una pittura tecnicamente impeccabile, in cui la figura assume il ruolo di protagonista: un cromatismo elegante e limpido riesce a tornire corpi e oggetti, accompagnato da una linea disegnativa di stampo classico e da una raffinata luce radente.

    Non c’è nulla fuori posto nella pittura di Guillaume Bodiner e ogni impasto cromatico, ogni dettaglio figurativo, ogni variazione di luce risponde ad un preciso impianto compositivo in cui tutto è tangibile. Neoclassicismo e primi accenni di naturalismo si uniscono in una poetica dello splendore stilistico, che aumenta visibilmente dopo il soggiorno romano e dopo il perfezionamento a Villa Medici.

    Gli anni romani: Villa Medici

    Quando, nel 1822, il maestro Guérin viene nominato direttore dell’Accademia di Francia a Roma, Guillaume Bodinier viene incoraggiato a seguirlo, nonostante avesse partecipato per due volte al Prix de Rome, senza mai ottenere la borsa di studio. Ad ogni modo, parte insieme a Guérin e soggiorna a Villa Medici per cinque anni. Cinque anni che rappresentano un arricchimento stilistico e personale, dovuto non soltanto all’incontro con Corot e quindi ad un affinamento nel campo del genere paesaggistico, ma anche ad una graduale definizione del suo linguaggio.

    Dalle tematiche prettamente neoclassiche, passa a soggetti di carattere pittoresco o alla narrazione di una quotidianità aristocratica, che sembrano quasi riprendere quella sensibilità ottica e quella sottigliezza stilistica di Jean-Étienne Liotard, soprattutto nella resa di intime immagini domestiche dallo spiccato realismo.

    Al Salon di Parigi del 1827, al termine del pensionato, espone La Demande en mariage, che gli procura la medaglia per la prima classe di pittura. Rientrato a Parigi, negli anni Trenta, sarà continuamente in procinto di partire per l’Italia, dove tornerà diverse volte, assistendo all’avvicendamento tra Guérin e Horace Vernet nella direzione dell’Accademia di Francia e poi all’ascesa, nello stesso ruolo, di Jean-August-Dominique Ingres, nel 1883.

    Nel 1847, Guillaume Bodinier si stabilisce definitivamente a Maine-et-Loire, dove viene nominato direttore del Musée des Beaux-Arts d’Angers e Cavaliere della Legion d’Onore nel 1849. Tra le sue opere più importanti, realizzate in Italia vi sono: Contrat de mariage en Italie, conservato al Louvre, Paysanne de Frascati au confessionnal, Portrait de Casimir Lecomte devant le Stromboli del Musée des Beoux-Arts di Angers e Les filles de Procida del Musée d’Orsay.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Guillaume Bodinier


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example