Hai cercato

Pittore

Orfeo Tamburi


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Orfeo Tamburi

( Jesi 1910 - Parigi 1994 )

Pittore

    Orfeo Tamburi

    Orfeo Tamburi nasce a Jesi nel 1910. Trasferitosi a Roma, frequenta il liceo artistico e, dopo il diploma, si iscrive all’Accademia di Belle Arti. All’inizio degli anni Trenta, si dedica ai primi nudi di stampo accademico e ad impressioni dedicate esclusivamente a scorci e vedute di Roma, resi attraverso una pennellata veloce ad un impasto cromatico ricco e denso che mostrano una decisiva posizione anti novecentista e declinazioni molto più vicine all’espressionismo della Scuola Romana.

    Dopo l’esordio alla Mostra del Sindacato Fascista di Belle Arti di Roma del 1932, in cui espone alcune Composizioni, viene invitato con una sala personale alla II Quadriennale romana del 1935, dove presenta ventiquattro opere, tra cui numerosi paesaggi urbani, Ponte Sublicio, Ponte Sant’Angelo, Ponte Mazzini e la Cupola di San Pietro, Paesaggio al Foro, L’arco di Giano e alcune delicate figure, Ritratto di Laura, Ritratto in rosa, Bagnante.

    Nello stesso anno, sentendo il bisogno di ampliare la sua formazione, compie un viaggio a Parigi, che gli offre la possibilità di studiare approfonditamente il post Impressionismo. Si avvicina, così, alla pittura di Cézanne, da cui riprende il ruolo costruttivo del colore.

    La Scuola Romana

    Rientrato in Italia, nel 1936, partecipa alla Biennale di Venezia con Trinità dei Monti e Ragazza e  viene incaricato di realizzare una decorazione parietale in una delle sale del Palazzo dell’Anagrafe a Roma. L’affresco, che tra l’altro costituisce una delle opere più importanti dell’autore, ha come soggetto il Carnevale romano ed è un brano che mette in evidenza i contatti di Orfeo Tamburi con alcuni esponenti della Scuola Romana, come Alberto Ziveri, con cui condivide alcuni aspetti legati alla narrazione di una quotidianità intima e popolare.

    Presente alla III Quadriennale di Roma con alcuni Paesaggi romani e tre Nature morte, è protagonista della “svolta realista” che si propaga sul finire degli anni Trenta. Stabilendo un effettivo distacco dai tonalisti, considerati eccessivamente espressionisti, Orfeo Tamburi, insieme a Guttuso, Montanarini, Guzzi, Ziveri e Fazzini, manifesta l’esigenza di un realismo più prorompente, in linea con la drammatica condizione storica coeva, alla vigilia del Secondo conflitto mondiale.

    Questo gruppo di artisti espone alla mostra milanese di Corrente nel dicembre del 1939 e poi trova pieno compimento nel 1940, con una mostra presso la  Galleria di Roma. Nello stesso anno, il pittore ottiene l’incarico di eseguire i pannelli per l’atrio dell’E42, che però rimarranno solamente allo stato di bozzetti.

    Partecipa di nuovo alla Biennale con una sala personale dove compaiono, tra le altre opere, Figura in blu, Viole di Pasqua, Ritratto in grigio, L’Arco di Costantino, Donna che legge. Molto attivo nel campo del costume e della scenografia teatrale, continua comunque a dedicarsi al paesaggio per tutto il secondo dopoguerra. Trasferitosi a Parigi nel 1947, tiene diverse personali in Italia ed in America. Parteciperà ancora alla Biennale nel 1848, nel 1950, nel 1952 e nel 1954, con paesaggi romani e parigini, tra cui Ponte sulla Senna, Case a Avray, Le finestre.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    Opere di Orfeo Tamburi


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example