Hai cercato

Pittore

Alessandro Zezzos


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Alessandro Zezzos

( Venezia 1848 - Vittorio Veneto (Treviso) 1914 )

Pittore

    Alessandro Zezzos

    Pittore veneto, nato e residente a Venezia, acquarellista esimio, ma valente esecutore anche di tele ad olio. Un suo bellissimo acquarello: “Le rondini”, esposto a Torino, nel 1880, piacque molto; e si rivelò ancor maggiormente a Milano, nel 1881, con i quadri: “Mercante di ventagli”; “Alla predica”, bellissima mezza figura di fanciulla; e con “Popolana”, tela assai caratteristica.

    Nel 1883, espose a Roma: “Gli amanti”, altra tela importante, e in molti quadri trattò stupendamente scene della vita veneziana. Un suo acquarello: “Una calle”, eccellente per robustezza di tinte; fu molto ammirato dal pubblico, che lodò alla Mostra triennale di Brera, del 1891, il bel quadro “Lettera d’amore”, e quello: “Una fuga nel 1700”.

    Altra sua tela, encomiabile, è quella rappresentante: “Il molo di San Marco”. Forte ed eccellente coloritore, e disegnatore eccellente, lo Zezzos si è acquistato un posto notevole fra i principali pittori della scuola veneta, e di lui così parla un critico nella Cronaca di Belle Arti, del 1891: «Appartiene al gruppo delle più notevoli pitture della prima triennale quella di Alessandro Zezzos, di Venezia: “Una fuga nel 1700”.

    Il soggetto è in questa tela ciò che si deve meno cercare: una gondola fugge di notte tempo per la laguna, recando, probabilmente, due amanti, a liberi amori. Ma è ammirevole l’impressione del chiarore di luna sulle acque lagunari, la vista di Venezia lontana; ed è dall’osservazione sentita dall’ambiente, dove il dramma succede, che il dramma stesso, nella sua forma pittorica, emana. E’ stato anche questo uno dei quadri presi in considerazione per il premio Principe Umberto».

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.