Hai cercato

Pittore

Antonio Donghi


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Antonio Donghi

( Roma 1897 - 1963 )

Pittore

    Antonio Donghi

    Antonio Donghi nasce a Roma il 16 marzo 1897 e qui muore il 16 luglio 1963. Frequenta il Regio Istituto di Belle Arti di Roma. Diplomatosi nel 1916 è arruolato e inviato al fronte. Tra il 1919 e il 1921 si reca a Firenze e Venezia per studiare l’arte del Seicento e del Settecento.

    Del 1922 è la sua prima mostra, con la partecipazione alla Esposizione della Società Amatori e Cultori. Nel 1923 espone alla Biennale romana.  Del 1924 è la sua prima personale, dove riceve critiche positive. Sempre nel 1924 partecipa a una collettiva alla Galleria Pesaro con De Chirico, Oppi, Tozzi e Casorati.

    E’ presente alla mostra itinerante Exhibition of Modern Art organizzata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1926 e che tocca i musei di New York, Boston, Washington, Chicago, San Francisco. In questo anno declina l’invito a partecipare alla prima mostra di Novecento italiano, mentre è presente alla seconda, tenutasi nel 1929.

    Al 1927 risale la sua personale a New York nella galleria The New Gallery. In questi anni la sua notorietà si consolida e partecipa a numerose mostre in città italiane ed estere. Tra queste ultime ricordiamo Zurigo, Pittsburgh, Madrid. Nel 1928 è presente alla Biennale di Venezia, nel 1931 alla prima Quadriennale romana.  Nel 1936 ottiene la cattedra di Figura disegnata presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Nel 1951 gli viene assegnato il Premio Michetti. Si spegne a 66 anni.

    E’ uno dei maggiori esponenti del Realismo magico. Fin dagli esordi la sua pittura è improntata a una algida fissità. Negli anni ’20 partecipa alla cultura promossa da Valori plastici. Già in questi anni la critica coglie con lucidità alcuni aspetti salienti della sua opera tra cui l’antiretorica, la qualità plastico volumetrica e l’accuratezza esecutiva.

    Dalla fine del decennio l’artista accentua il senso di sottile ironia che sottende alla sua produzione. Nel dopoguerra rimane lontano dalla querelle che vede opposti astrattismo e figurazione. La sua ultima produzione, dedicata in gran parte ai paesaggi, declina secondo un gusto naïve il suo stile.

    Tra le sue prime opere ricordiamo Via del Lavatore (1922), presentato agli Amatori e Cultori. Del 1923 è Nudo di donna dove è già presente lo stile maturo dell’artista. Presentato alla Biennale di Roma riceve le perplesse critiche di Cecchi. Sempre del 1923 è Lavandaie. Carnevale, uno dei primi capolavori, risale al 1924. Ancora del ’24 è La cartomante.

    Al 1926 è ascrivibile Donna alla finestra. Nel 1927 dipinge Circo equestre e La Cocottina. Del 1928 è Convento. Al 1929 risale Donne per le scale. Nel 1930 compone Donna alla toeletta. Del 1934 sono Autoritratto e Canzone. Risalgono al 1936 Il giocoliere e Margherita (Galleria d’Arte Moderna di Roma). L’altalena viene dipinto nel 1941. Del 1942 è Caccia alle allodole. Al 1961 risale Autostrada del Sole una delle opere migliori della sua ultima produzione.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Antonio Donghi


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example
    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.