Hai cercato

Pittore

Mannucci Cipriano


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Mannucci Cipriano

( Nizza 1882 - Firenze 1970 )

Pittore

    Mannucci Cipriano

    Cipriano Mannucci nasce a Nizza nel 1882, ma si trasferisce ben presto a Firenze insieme alla sua famiglia.  All’inizio del Novecento, vi frequenta la Scuola di Santa Croce per le Arti Decorative e Industriali. Nel 1908, esordisce alla Promotrice di Firenze con un Bozzetto rustico e nel periodo immediatamente successivo compie un lungo soggiorno a Parigi, città in cui rimane fino al 1914.

    Tra paesaggi e scene: una pennellata sciolta e luminosa

    In questi anni, partecipa attivamente al clima culturale parigino, esponendo ai Salon, ma contemporaneamente continua ad inviare le sue opere in Italia. La pittura di Cipriano Mannucci è mossa da un sentimento di vibrante poesia che si legge nell’adozione di una pennellata sciolta e molto luminosa e nella scelta di soggetti tratti dalla quotidianità.

    Nella sua prima produzione compaiono tanto scene di genere quanto paesaggi caratterizzati da un tratto corsivo e ampio, ma anche ritratti muliebri di raffinata eleganza che inseriscono il pittore nel contesto del gusto liberty. In alcune occasioni, quando si trova a trattare temi dalle sensazioni più perturbanti, come si verifica nel dipinto Verso la luce, adotta lunghi filamenti di colore ondulato che lo avvicinano al Divisionismo.

    In quest’opera, senza dubbio legata alla sfera simbolista, impiega un cromatismo cupo attraversato da improvvisi guizzi di luce, nella rappresentazione drammatica da una elegante lotta tra la vita e la morte, che si apposta silenziosamente dietro la pallida ma affascinante donna vestita di bianco.

    La produzione di ritratti

    Dopo essere rientrato in Italia e con la fine della Prima guerra mondiale, Cipriano Mannucci riprende ad esporre a Firenze nel 1920, con il Ritratto della figlia Dina. Nel 1923, con una delle sue opere più riuscite, Età ingrata, ottiene la medaglia d’argento all’Esposizione Internazionale di Rio.

    Tra gli anni Venti e Trenta, viene chiamato ad esporre a Londra, Edimburgo, Bruxelles e Anversa. Nel 1931 partecipa alla I Quadriennale di Roma con Pescatrice e Ritratto, mentre l’anno successivo è alla Mostra d’Arte Regionale Toscana con Ritratto di signora con bambino e con Ritratto di signorina e Ritratto di giovinetta. Nello stesso anno, è anche alla Biennale di Venezia con Donna venezuelana.

    Il suo successo all’estero è particolarmente significativo: le sue tele vengono richieste da numerosi collezionisti americani; infatti, oggi negli Stati Uniti sono collocate alcune sue composizioni allegoriche di stampo liberty, tra cui il Grande trittico e Il trionfo del Diritto. Sempre concentrato sull’utilizzo di tonalità brillanti, trattate con un tocco morbido e rapido, Cipriano Mannucci continua ad esporre fino agli anni Quaranta, concentrandosi sulle infinite sfaccettature della figura femminile, declinata a seconda delle etnie rappresentate e delle attività in cui è impegnata: Gamma di bianco e rosa, In pineta, Contadina tirrena, Zingara, Contadina toscana, Giovane pescatrice di Boccadasse, Vendemmia di gente nostra, Sorriso di Egizia, Carmela.

    Elena Lago

    LEGGI TUTTO

    Opere di Mannucci Cipriano


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.