Hai cercato

Pittore

Edoardo Dalbono


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Edoardo Dalbono

( Napoli 1841 - 1915 )

Pittore

    Edoardo Dalbono

    Edoardo Dalbono fu uno dei maestri più rappresentativi, grazie alla sua curiosità intellettuale, della pittura partenopea del secondo ottocento. Dopo l’esperienza di marca morelliana nei dipinti di storia, Dalbono entrò in contatto con il gruppo di Resina dedicandosi alla pittura all’aria aperta, o della “caccia al volo” come lui stesso amava definirla, per tutto il decennio che dal 1862 arriva 1872.

    In questo anno già risulta attivo per il noto mercante parigino Goupil con una produzione legata al folclore partenopeo nelle tematiche e ad una tecnica smagliante di colori preziosi. Si deve alla vicinanza di maestri quali Mariano Fortuny y Marsal e Francesco Paolo Michetti l’utilizzo di questa tavolozza luminosa in linea con le sperimentazioni giapponiste più innovative a livello europeo, da Whistler a Repin, sino al noto gruppo degli Impressionisti francesi.

    E’ dunque lungo gli anni ottanta che Dalbono divenne cantore ufficiale di tutto “il lusso del popolo napoletano” e del suo mare come ricordava in maniera paradigmatica lo scrittore d’arte Menotti : “chi dice Dalbono, dice Napoli. Dalbono è tutta Napoli, come Napoli è tutta Dalbono … il grande scenario di tutti i quadri di Dalbono è sempre Napoli “ (B.Menotti, Piccole cose, Napoli 1937, p. 73).

    Fu allievo a Napoli di Giuseppe Mancinelli e in particolare di Nicola Palizzi, dal quale fu introdotto alla pittura di sintesi della Scuola di Resina. Con gli anni ’60 si avvicinò ancor più alle ricerche condotte a Portici da Federico Rossano e da Giuseppe De Nittis e maturò un suo personale linguaggio realista caratterizzato da accensioni cromatiche e agilità di pennello. Precisamente queste qualità lo fecero apprezzare da Mariano Fortuny che lo mise in contatto con il mercato parigino.

    Dal 1878 al 1882 si trasferi’ a Parigi lavorando per Goupil: tale produzione è caratterizzata dall’accentuazione dell’elemento folcloristico ben accetto al pubblico internazionale. Tornato a Napoli si specializzò nella pittura di marine dal 1897 fu insegnante presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Tra le sue oepre: Da Frisio a Santa Lucia, La canzone di Piedigrotta, Sirene moderne, Lavandaje (Posillipo), La leggenda delle sirene, Caligine, Adelina, La bella Imbriana, Profumi di primavera, Albero di melograni, Lo scoglio di Posillipo, In barca, Venezia.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Edoardo Dalbono


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example

    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.