Hai cercato

Pittore

Marco Calderini


Sei interessato alla vendita o all'acquisto delle sue opere?

Acquistiamo opere di questo artista

e di altri pittori e scultori dal XVI secolo sino alla prima metà del XX secolo

La galleria Berardi offre un servizio gratuito e senza impegno di valutazione di opere di arte antiche e moderne. Per orientarsi nel mercato dell'arte, assai complesso e pieno di sfumature, è meglio affidarsi ad un consulente professionista che sappia rispondere in maniera veloce e concreta alle tue esigenze. La chiarezza delle risposte risolverà in maniera efficace la necessità di stimare o mettere in vendita un bene.

Contattaci immediatamente senza impegno

Risposte anche in 24 ore:

Telefono

06.97.606.127

E-mail

info@berardiarte.it

Whatsapp

347.783.5083

Marco Calderini

( Torino 1850 - 1941 )

Pittore

    Marco Calderini

    Nato a Torino il 20 luglio 1850 morto il 26 febbraio 1941. Allievo, all’Accademia Albertina, del Gamba, del Gastaldi e del Fontanesi, che lo predilesse e che gli fu devoto biografo. Uscito dalla schiera dei pittori torinesi, seguaci di Fontanesi, completamente deluso da tutte quelle influenze di lirica romantico impressionistica francese, si allontanò molto dall’arte del maestro e vide il paesaggio piemontese, dagli infiniti verdi, con gentile e profonda obiettività, come mai nessuno lo aveva visto prima di lui, rompendo la tradizione della pittura piemontese e cercando una visione propria del quadro di paese.

    Rara avis fra gli artisti italiani, era dotato di una vasta cultura e scriveva con vivace garbatezza di cose d’arte meritandosi la fama di critico integro e austero. Iniziò la sua carriere col quadro “Le rive del Po a Torino” che è una delle più notevoli opere, collocata nel Museo Civico torinese stabilì la sua fama col dipinto “Le statue solitarie”, nella Galleria d’Arte Moderna di Roma, e la riaffermò con bellissime tele, per lo più vedute smaglianti del Piemonte. Ha trattato anche la figura ed il ritratto, quantunque di questa sua attività si conosca assai poco. E’ stato presente, spesso premiato, sempre ammirato alle principali esposizioni europee. Opere più note: “Estate nelle Prealpi” e “Tra Val di Susa e Val di Sangone”, nel Museo Civico di Torino; “Tristezza invernale”, nella Galleria d’Arte Moderna di Roma; “Giornata di pioggia in primavera”; “Mattina di luglio”; “Veduta della Val Solda”; “Il nome del damo”; “Terrazzo in villa”; “Hospitalis umbra”; “Mattino d’agosto”; “Colline torinesi”; “La natura e l’artista”; “L’orto”; “Alt”; “Sull’altipiano”; “L’ultima neve”; “Stradina di campagna”; “Crepuscolo sul Po”. Altre sue opere sono ospitate nelle Gallerie d’Arte Moderna di Milano, Venezia, Piacenza e nei palazzi reali di Torino e di Capodimonte. Nella raccolta del comm. Delleani di Carignano è conservata un’altra edizione del quadro collocato nella Galleria d’Arte Moderna di Roma “Le statue solitarie”, che il Calderini intitolò invece “Il giardino reale di Torino dopo la pioggia”.

    LEGGI TUTTO

    acquisto opere artisti e stima pittura e scultura

    Opere di Marco Calderini


    Altri artisti che potrebbero interessarti

    Iscriviti alla newsletter per ricevere le mostre in preparazione e le nuove acquisizioni!

    Il sito viene aggiornato costantemente con opere inedite dei protagonisti della pittura e della scultura tra Ottocento e Novecento.

    Example
    © Copyright Berardi Galleria d'Arte S.r.l.